Modello “730/2014”: differito il termine per la presentazione per i Caf-dipendenti e i professionisti abilitati

I possessori di redditi di cui al comma 1 dell’art. 37 del Dlgs. n. 241/97, avranno tempo fino al 16 giugno 2014 (anziché il 31 maggio) per presentare “l’apposita Dichiarazione semplificata e le schede ai fini della destinazione dell’8 e del 5 per mille dell’Imposta sul reddito delle persone fisiche ad un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato”. Lo slittamento è stato deciso con il Dpcm. 3 giugno 2014, pubblicato sulla G.U. n. 127 del 4 giugno 2014, che ha voluto dare una risposta alle “difficoltà riscontrate nel reperimento dei Cud nella fase di avvio dell’assistenza fiscale nonché dell’incertezza determinatasi in merito all’utilizzo in compensazione del rimborso scaturente da Modello 730 per il pagamento delle Imposte comunali”.
Anche i termini per il la trasmissione dei predetti Modelli sono stati differiti. Ne risulta che i Caf-dipendenti e i professionisti abilitati, nell’ambito delle attività di assistenza fiscale di cui all’art. 34, comma 4, del Dlgs. 9 luglio 1997, n. 241, dovranno consegnare le copie delle Dichiarazioni (con i relativi prospetti di liquidazione) entro il 24 giugno 2014 ed effettuare la trasmissione telematica delle Dichiarazioni all’Agenzia delle Entrate entro l’8 luglio 2014.

La nostra attenzione alla verifica dei contenuti

Gli articoli e i contenuti prodotti dalla nostra redazione sono tutti verificati da esperti del settore. Seguendo una procedura di qualità certificata, i giornalisti della redazione operano a stretto contatto con gli esperti per verificare la correttezza delle informazioni pubblicate. L'obiettivo è quello di fornire a tutti i lettori informazioni verificate e attendibili.