Notifica a familiare del contribuente

Notifica a familiare del contribuente

Nell’Ordinanza n. 11815 del 18 giugno 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la consegna dell’atto da notificare “a persona di famiglia”, secondo il disposto dell’art. 139 del Cpc., non presuppone necessariamente, né il solo rapporto di parentela (cui è da ritenersi equiparato quello di affinità), né l’ulteriore requisito della convivenza del familiare con il destinatario dell’atto, non espressamente menzionato dalla norma, risultando all’uopo sufficiente l’esistenza di un vincolo di parentela o di affinità che giustifichi la presunzione che la “persona di famiglia” consegnerà l’atto al destinatario stesso. In ogni caso, resta a carico di colui che assume di non aver ricevuto l’atto l’onere di provare il carattere del tutto occasionale della presenza del consegnatario in casa propria, senza che a tal fine rilevino le sole certificazioni anagrafiche del familiare medesimo.


Related Articles

Onere assicurativo a carico del Comune per la prestazione resa dal singolo volontario

Nella Delibera n. 284 del 25 ottobre 2017 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto se l’Ente in questione possa

Imu: immobili di pertinenza di Enti religiosi

Nella Sentenza n. 6600 del 27 novembre 2020 della Ctr Lazio, la questione controversa riguarda l’applicazione dell’Imu sugli immobili di

Giurisdizione del Giudice contabile

Nella Sentenza n. 16014 del 18 giugno 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa trae origine dall’intimazione di pagamento

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.