Notifica a Portiere: è nulla se manca l’attestazione del mancato rinvenimento del destinatario

Notifica a Portiere: è nulla se manca l’attestazione del mancato rinvenimento del destinatario

Nella Sentenza n. 3595 del 10 febbraio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità statuiscono che, in caso di notifica nelle mani del portiere, l’Ufficiale giudiziario deve dare atto, oltre che dell’assenza del destinatario, delle vane ricerche delle altre persone preferenzialmente abilitate a ricevere l’atto. Infatti, il relativo accertamento deve attestare chiaramente l’assenza del destinatario e dei soggetti rientranti nelle categorie contemplate dall’art. 139, comma 2 del Cpc., secondo la successione preferenziale da detta norma tassativamente stabilita.

Pertanto, è nulla la notificazione nelle mani del Portiere quando la relazione dell’Ufficiale giudiziario non contenga l’attestazione del mancato rinvenimento delle persone indicate nella norma citata.


Related Articles

Classamento catastale: attribuzione della rendita

Nell’Ordinanza 25992 del 16 novembre 2020 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte chiarisce che il provvedimento di attribuzione della

Avvisi di accertamento: illegittime le deleghe impersonali

Nella Sentenza n. 59 del 2 febbraio 2016 della Ctr Molise, la questione attiene alla sottoscrizione degli avvisi di accertamento

Tarsu: parcheggio coperto

Nella Sentenza n. 8908 dell’11 aprile 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda un avviso di