Notifica: cartella di pagamento valida anche mediante lettera raccomandata senza relata di notifica

Notifica: cartella di pagamento valida anche mediante lettera raccomandata senza relata di notifica

Con la Sentenza n. 5898 del 24 marzo 2015, la Corte di Cassazione afferma che, in tema di notificazione degli avvisi e degli altri atti che per legge devono essere notificati al contribuente, trovano applicazione le norme stabilite dagli artt. 137 e seguenti del Cpc. e, quindi, l’art. 160 del Cpc. che, attraverso il rinvio al disposto dell’art. 156 del Cpc., prevede appunto che la nullità non possa mai essere pronunciata se l’atto ha raggiunto lo scopo a cui è destinato. Inoltre, in tema di notificazione a mezzo del Servizio postale della cartella esattoriale emessa per la riscossione di imposte

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
cassazionenotifica

Related Articles

Immobili di proprietà di Istituti ecclesiastici: sono esenti Ici se destinati ad attività sanitarie svolte in maniera non commerciale

Nell’Ordinanza n. 20417 del 25 agosto 2017 della Corte di Cassazione, una contribuente aveva proposto ricorso avverso un avviso di

Agente della riscossione: non può attribuire autenticità agli avvisi di ricevimento

Nell’Ordinanza n. 1974 del 26 gennaio 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda l’Agente della riscossione,

“Codice dell’Amministrazione digitale”: modalità per l’accreditamento dei soggetti che si occupano di conservazione digitale dei documenti

L’Agenzia per l’Italia digitale (Agid) ha reso note, con la Circolare n. 65 del 10 aprile 2014, pubblicata sulla G.U.