Oneri previdenziali e assistenziali: il Comune li deve versare per gli Amministratori lavoratori autonomi solo se si astengono dall’attivitá

Oneri previdenziali e assistenziali: il Comune li deve versare per gli Amministratori lavoratori autonomi solo se si astengono dall’attivitá

Nella Delibera n. 191 del 30 ottobre 2014, della Corte dei conti Sicilia, un Comune, in relazione all’art. 86, comma 2, del Dlgs. n. 267/00 e all’art. 22, comma 2, della Lr. n. 30/00, chiede se:

– l’obbligo per gli Enti Locali di versare i contributi assistenziali e previdenziali per gli amministratori lavoratori autonomi è subordinato all’espressa rinuncia dell’Amministratore all’espletamento dell’attività lavorativa durante il mandato assessoriale; la rinuncia deve essere comunicata contestualmente all’Ente previdenziale ;

– il possesso della Partita Iva da parte dell’Amministratore lavoratore autonomo determina il venir meno dell’obbligo di cui alla lett. a).

La Sezione osserva che l’obbligo per gli Enti Locali di versare i contributi assistenziali e previdenziali per gli Amministratori lavoratori autonomi può trovare applicazione solo quando il lavoratore autonomo si astenga del tutto dall’attività lavorativa. Circostanza che il lavoratore autonomo ha l’onere di comprovare rilasciando all’Ente Locale un’attestazione in cui dichiara la sospensione dell’attività in costanza di espletamento del mandato amministrativo, nonché notificando la medesima dichiarazione all’Ente previdenziale. Il mero possesso della Partita Iva, in presenza delle predette condizioni, costituisce una circostanza formale che non fa venire meno l’obbligo per l’Ente Locale di versare i contributi assistenziali e previdenziali per gli Amministratori lavoratori autonomi.


Tags assigned to this article:
Amministratori. autonomicontributiPartita Iva

Related Articles

Revisione ordinaria partecipazioni: nuova Delibera della Corte Lazio sull’inadempimento

Sull’inadempimento di un Comune agli obblighi di revisione ordinaria delle partecipazioni detenute ai sensi dell’art. 20 del Dlgs. n. 175/2016

Ici: un terreno deve essere considerato fabbricabile in base al solo “Piano urbanistico” anche senza attuazione

Nell’Ordinanza n. 10476 del 27 aprile 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda un contribuente che

Il Programma di Cooperazione Territoriale Europea “Alcotra”

L’idea di “Cooperazione Territoriale Europea” nasce nel 1990 ai tempi della Comunità Europea con l’obiettivo di creare una maggiore coesione