Patto di stabilità: pubblicata la ripartizione degli spazi finanziari attribuiti alle Province per i pagamenti esclusi dal Patto 2014

La Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato il 26 febbraio 2014, sul proprio sito web istituzionale, la ripartizione degli spazi finanziari attribuiti a ciascuna Provincia per i pagamenti in conto capitale da escludere dal Patto di stabilità interno 2014, per un importo complessivo massimo di Euro 150 milioni, ai sensi dell’art. 31, comma 9-bis, della Legge n. 183/11 (“Legge di stabilità 2012”).

La distribuzione degli importi della citata esclusione tra le singole Province è stata operata attribuendo gli spazi finanziari in proporzione all’obiettivo assegnato a ciascuno di esse.

Le Province potranno utilizzare gli spazi finanziari loro assegnati, nonché gli eventuali ulteriori spazi finanziari che si verranno a liberare a seguito dell’esclusione in parola, soltanto per pagamenti in conto capitale da sostenere entro il primo semestre del 2014.

Mediante il monitoraggio semestrale di cui all’art. 31, comma 19, da effettuarsi entro 30 giorni dalla fine del semestre, gli Enti dovranno dare evidenza dell’importo dei pagamenti esclusi nel primo semestre 2014. Pertanto, i pagamenti in conto capitale che avverranno nel secondo semestre non potranno essere esclusi a valere sui predetti spazi finanziari.


Tags assigned to this article:
pagamentipattospazi

Related Articles

Pareggio di bilancio 2016: pubblicato il Modello per acquisire informazioni sul “Patto orizzontale nazionale”

Con una Nota pubblicata il 20 maggio 2016, il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Ragioneria generale dello Stato, ha

Debiti P.A.: siglato un Protocollo di impegni per accelerare i pagamenti delle P.A.

Con il Comunicato n. 178 del 21 luglio 2014, il Mef ha reso noto che il Ministro Padoan e i

Addizionale comunale Irpef: facoltativa la tenuta del conto corrente postale dedicato

Con il Comunicato 6 novembre 2014 il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha fornito dei chiarimenti in

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.