Patto di stabilità: pubblicata la ripartizione degli spazi finanziari attribuiti alle Province per i pagamenti esclusi dal Patto 2014

La Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato il 26 febbraio 2014, sul proprio sito web istituzionale, la ripartizione degli spazi finanziari attribuiti a ciascuna Provincia per i pagamenti in conto capitale da escludere dal Patto di stabilità interno 2014, per un importo complessivo massimo di Euro 150 milioni, ai sensi dell’art. 31, comma 9-bis, della Legge n. 183/11 (“Legge di stabilità 2012”).

La distribuzione degli importi della citata esclusione tra le singole Province è stata operata attribuendo gli spazi finanziari in proporzione all’obiettivo assegnato a ciascuno di esse.

Le Province potranno utilizzare gli spazi finanziari loro assegnati, nonché gli eventuali ulteriori spazi finanziari che si verranno a liberare a seguito dell’esclusione in parola, soltanto per pagamenti in conto capitale da sostenere entro il primo semestre del 2014.

Mediante il monitoraggio semestrale di cui all’art. 31, comma 19, da effettuarsi entro 30 giorni dalla fine del semestre, gli Enti dovranno dare evidenza dell’importo dei pagamenti esclusi nel primo semestre 2014. Pertanto, i pagamenti in conto capitale che avverranno nel secondo semestre non potranno essere esclusi a valere sui predetti spazi finanziari.


Tags assigned to this article:
pagamentipattospazi

Related Articles

Piano di rientro del disavanzo: possibile variarlo alla luce delle plusvalenze derivanti da cessione di beni del patrimonio disponibile

Nella Delibera n. 71 dell’8 giugno 2016 della Corte dei conti Piemonte, un Comune premette di aver adottato in data

“Ddl. bilancio 2020-2022”: tutte le novità introdotte, di interesse per gli Enti Locali, commentate articolo per articolo

A seguito della presentazione, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell’Economia e della

“Fondo di rotazione per assicurare la stabilità finanziaria degli Enti Locali”: restituzione delle anticipazioni oltre il termine prefissato

Sul tema del “Fondo di rotazione per assicurare la stabilità finanziaria degli Enti Locali”, previsto dall’art. 243-ter del Tuel, la

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.