Personale P.A.: definiti i rapporti medi “dipendenti/popolazione” per gli Enti dissestati

Personale P.A.: definiti i rapporti medi “dipendenti/popolazione” per gli Enti dissestati

È stato pubblicato sulla G.U. del 22 aprile 2017, n. 94, il Dm. Interno 10 aprile 2017, recante “Individuazione dei rapporti medi dipendenti/popolazione validi per gli Enti in condizioni di dissesto, per il triennio 2017-2019”.

L’art. 263 del Dlgs. n. 267/00 (Tuel) dispone che, ogni 3 anni, il Ministro dell’Interno individui con proprio Decreto la media nazionale per classe demografica della consistenza delle dotazioni organiche per gli Enti Locali ed i rapporti medi “dipendenti/popolazione” per classe demografica, validi per gli Enti in condizioni di dissesto finanziario, ai fini delle verifiche previste dall’art. 259, comma 6, del Tuel, per l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato.

L’art. 1 del Decreto in commento individua i rapporti medi (riportati nelle Tabelle qui di seguito) per gli Enti che hanno dichiarato il dissesto finanziario, ai sensi degli artt. 244 e seguenti del Tuel, e per quelli che hanno fatto ricorso alla “procedura di riequilibrio finanziario pluriennale” di cui all’art. 243-bis.

 

 

Fascia demografica

Comuni

Rapporto medio dipendenti-popolazione
fino a 499 abitanti 1/59
da 500 a 999 abitanti 1/106
da 1.000 a 1.999 abitanti 1/128
da 2.000 a 2.999 abitanti 1/142
da 3.000 a 4.999 abitanti 1/150
da 5.000 a 9.999 abitanti 1/159
da 10.000 a 19.999 abitanti 1/158
da 20.000 a 59.999 abitanti 1/146
da 60.000 a 99.999 abitanti 1/126
da 100.000 a 249.999 abitanti 1/116
da 250.000 a 499.999 abitanti 1/89
da 500.000 abitanti e oltre 1/84
Fascia demografica

Città Metropolitane e Province

Rapporto medio dipendenti-popolazione
fino a 299.999 abitanti 1/549
da 300.000 a 499.999 abitanti 1/779
da 500.000 a 999.999 abitanti 1/822
da 1 milione a 2 milioni di abitanti 1/1364
oltre 2 milioni di abitanti 1/1372

 


Related Articles

Imu: qual è la corretta tassazione da applicare alle aree fabbricabili coltivate da un Imprenditore agricolo in pensione?

Il testo del quesito: “Un coltivatore diretto in pensione dal 1991, che continua a versare i contributi agricoli, è proprietario

“Spending review”: art. 5, comma 5, del Dl. n. 78/10 ricomprende ogni tipo di incarico conferito dalle P.A. senza distinzioni

Nella Delibera n. 126 del 27 aprile 2016 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere avente ad oggetto

Iva: qual è l’aliquota da applicare ad un intervento di ampliamento di un Centro polifunzionale?

Il testo del quesito: “Vorremmo chiarimenti sul regima Iva (10% o 22%) da applicare ad un intervento che prevede l’ampliamento