Piani razionalizzazione Società partecipate: Corte dei conti, “Non possono contenere mere dichiarazioni di intenti”

Piani razionalizzazione Società partecipate: Corte dei conti, “Non possono contenere mere dichiarazioni di intenti”

Nella Delibera n. 61 del 26 febbraio 2016 della Corte dei conti Sicilia, la Sezione osserva che l’art. 1, commi 611 e 612, della Legge n. 190/14, ha introdotto rilevanti novità in materia di Società partecipate, con la finalità di assicurare, in sede di coordinamento della finanza pubblica, il contenimento della spesa e il buon andamento dell’azione amministrativa. In particolare, la Sezione deve rilevare come il “Piano di razionalizzazione” delle partecipate non possa risolversi in una mera descrizione delle future azioni da intraprendere, vale a dire in una dichiarazione di intenti, ma debba, già nell’immediato, contenere le misure

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Affidamento di servizi a Enti del “Terzo Settore” e Cooperative sociali: le indicazioni contenute nelle “Linee guida” Anac

Con la Delibera n. 32 del 20 gennaio 2016, Anac prosegue nella sua opera di “regolamentazione leggera” in materia di

Fondi Fesr: diramato il bando Interreg Italia-Grecia con budget di oltre 53 milioni di Euro

Titolo bando:Interreg Italia-Grecia, prima call Tipo fondo: Fesr Beneficiari: autorità pubbliche nazionali, regionali e locali, altri soggetti pubblici, realtà private

Contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato: in G.U. il Decreto che definisce i criteri generali per gli Accordi locali

È stato pubblicato sulla G.U. n. 62 del 15 marzo 2017, il Decreto 16 gennaio 2017, emanato dal Ministero delle