Procedimento di verifica dell’anomalia: termini flessibili

Procedimento di verifica dell’anomalia: termini flessibili

Nella Sentenza 4838 del 17 ottobre 2017 del Tar Campania, i Giudici si esprimono sulla qualificazione, in termini perentori o meno, del termine entro il quale un appaltatore con offerta potenzialmente anomala è tenuto a presentare le proprie giustificazioni. I Giudici campani rilevano che nel caso di specie non appare condivisibile l’affermazione secondo la quale il termine previsto dall’art. 97, comma 5, del Dlgs. n. 50/16 (“la stazione appaltante richiede per iscritto, assegnando al concorrente un termine non inferiore a quindici giorni, la presentazione, per iscritto, delle spiegazioni”), sia da interpretare come termine perentorio oltre il quale non

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Revisori e relazione al rendiconto

Nella Sentenza n. 592 del 3 aprile 2020 del Tar Lombardia, un Comune ha revocato l’incarico di Revisore dei conti in

“Piattaforma certificazioni crediti”: il Sistema non sarà attivo da venerdì a lunedì

Con un avviso pubblicato il 20 luglio 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha informato che non sarà possibile

Catasto: decorrenza variazioni catastali Procedura Docfa

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 3168 del 18 febbraio 2015, afferma che l’art. 5, comma 2, del