Procedure “semplificate” affidamento servizi: il Tar Napoli interviene sui principi cui le Amministrazioni devono attenersi

Procedure “semplificate” affidamento servizi: il Tar Napoli interviene sui principi cui le Amministrazioni devono attenersi

Nella Sentenza n. 1336 dell’8 marzo 2017 del Tar Napoli, i Giudici si esprimono sulle procedure di affidamento di servizi ai sensi dell’art. 36 del Dlgs. n. 50/16, definite “semplificate”.

I Giudici campani riconoscono l’ampia discrezionalità dell’Amministrazione anche nella fase dell’individuazione delle ditte da consultare e, pertanto, della negazione della sussistenza di un diritto in capo a qualsiasi operatore del settore ad essere invitato alla procedura.

Inoltre, i Giudici rilevano che la marcata discrezionalità che connota la predetta procedura è temperata da alcuni principi, tra i quali la trasparenza (come antidoto preventivo a comportamenti arbitrari e, più in

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Maggior imposta dovuta a titolo di Iva: corretta modalità di contabilizzazione

Nella Delibera n. 33 del 17 maggio 2021 della Corte dei conti Sardegna, un Ente Locale aveva provveduto all’impegno ed al

Osservazioni dell’Anac su individuazione “Rpct” negli Ordini e nei Collegi professionali

Con il Comunicato 28 novembre 2019, il Presidente dell’Anac rende noto che, nell’ambito dell’attività di vigilanza, l’Autorità ha riscontrato la

Elezioni amministrative ed europee del 26 maggio 2019: emanata una Circolare della Finanza locale sulle spese elettorali

La Direzione centrale per la Finanza locale presso il Ministero dell’Interno, in considerazione del fatto che gli oneri derivanti dai