Processo tributario: condizioni per l’ammissibilità dell’impugnazione tardiva

Processo tributario: condizioni per l’ammissibilità dell’impugnazione tardiva

Nella Sentenza n. 5098 del 26 novembre 2015 della Ctr Lombardia, i Giudici affermano che, nel processo tributario, l’ammissibilità dell’impugnazione tardiva oltre il termine lungo presuppone che la parte dimostri di non averne avuto alcuna conoscenza per nullità della notificazione del ricorso e della comunicazione dell’avviso di fissazione dell’udienza.

Questa interpretazione – precisano i Giudici lombardi – è conforme ai principi costituzionali e all’ordinamento comunitario, in quanto diretta a realizzare un equilibrato bilanciamento tra le esigenze del diritto di difesa e il principio di certezza delle situazioni giuridiche.

Sentenza n. 5098 del 26 novembre 2015 – Ctr Lombardia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Atti impositivi: in caso di decesso del contribuente, noto all’Ufficio, devono essere notificati agli eredi nel loro domicilio fiscale

Nella Sentenza n. 10553 del 4 giugno 2020 della Corte di Cassazione i Giudici di legittimità affermano che, nell’ipotesi di

Cassazione: niente Ici per i fabbricati collabenti

Nella Sentenza n. 10122 dell’11 aprile 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in tema d’Ici,

Tia: per la contestazione della Delibera presupposta all’emissione dell’atto di accertamento si applica la giurisdizione tributaria

Nella Sentenza n. 3171 del 14 marzo 2016 del Tar Lazio, una Società ha ricevuto un avviso di pagamento relativo