Processo tributario: l’indicazione dei motivi dell’impugnazione può anche essere sommaria, purché chiara e univoca

Processo tributario: l’indicazione dei motivi dell’impugnazione può anche essere sommaria, purché chiara e univoca

 

Nella Sentenza n. 227 dell’11 gennaio 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, nel processo tributario, l’indicazione dei motivi specifici dell’impugnazione, richiesta dall’art. 53 del Dlgs. n. 546/92, non deve necessariamente consistere in una rigorosa e formalistica enunciazione delle ragioni invocate a sostegno dell’appello, richiedendosi invece soltanto una esposizione chiara ed univoca, anche se sommaria, sia della domanda rivolta al Giudice del gravame, sia delle ragioni della doglianza. Quindi, è irrilevante che i motivi siano enunciati nella parte espositiva dell’atto ovvero separatamente, visto che, non essendo imposti dalla norma rigidi formalismi, gli elementi idonei a

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Civis”: nuovo servizio delle Entrate, mail o sms informano i contribuenti che la pratica è chiusa

Con il Comunicato 3 febbraio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato l’avvio di una nuova funzionalità gratuita di “Civis” :

FatturaPA: parere favorevole dell’Anci allo Schema di Regolamento che limita le cause di rifiuto

L’Ifel, con la Nota diffusa lo scorso 4 luglio 2019, ha informato che l’Anci ha reso parere favorevole allo Schema di

Aire centrale: il Viminale invita i Comuni ad aggiornare i dati in vista del referendum costituzionale

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per i Servizi Demografici, con la Circolare n. 5 del 16 maggio 2016, ha