Processo tributario: produzione di nuovi documenti in appello

Processo tributario: produzione di nuovi documenti in appello

Nell’Ordinanza n. 5491 del 3 marzo 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici chiariscono che, in materia di produzione documentale in grado di appello nel Processo tributario, alla luce del principio di specialità espresso dall’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 546/92 – in forza del quale, nel rapporto fra norma processuale civile ordinaria e norma processuale tributaria, prevale quest’ultima – non trova applicazione la preclusione di cui all’art. 345, comma 3, del Cpc., essendo la materia regolata dall’art. 58, comma 2, del citato Dlgs., che consente alle parti di produrre liberamente i documenti anche in sede di gravame, sebbene preesistenti al giudizio svoltosi in primo grado

Quindi, la Suprema Corte statuisce che è ammissibile la produzione di nuovi documenti per la prima volta in appello, senza alcuna sanzione per l’omessa produzione nel procedimento di primo grado.


Related Articles

Imu e Tasi: fissati i coefficienti di aggiornamento dei fabbricati del Gruppo catastale “D” per il 2015

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento delle Finanze, ha diffuso sul proprio sito istituzionale, il Dm. 25 marzo

Ici: contribuente che si avvale della procedura “Docfa” ai fini della determinazione della rendita catastale

Nell’Ordinanza n. 8381 del 31 marzo 2017 della Corte di Cassazione, un Comune ha proposto ricorso contro una Sentenza che

Imposta di soggiorno: pubblicato il Decreto che approva il Modello dichiarativo e le relative Istruzioni di compilazione

È stato firmato e pubblicato sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze, il Decreto Mef 29 aprile 2022 contenente l’approvazione