Protezione civile: in G.U. gli indirizzi operativi per fronteggiare gli incendi nella stagione estiva 2017

by Redazione | 19/06/2017 11:46

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 137 del 15 giugno 2017 un Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri con cui si forniscono gli indirizzi operativi in materia di “Attività antincendio boschivo per la stagione estiva 2017. Individuazione dei tempi di svolgimento e raccomandazioni per un più efficace contrasto agli incendi boschivi, di interfaccia ed ai rischi conseguenti”, fissandone la durata dal 15 giugno al 30 settembre 2017.

Gli indirizzi operativi delineano le azioni necessarie a ridurre il rischio che si verifichino incendi boschivi e a fronteggiare le eventuali situazioni emergenziali.

Seppur evidenziando la soddisfacente risposta del Sistema regionale e statale alle condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato il 2016 (clima a tratti favorevole all’innesco e alla propagazione degli incendi), la Presidenza del Consiglio ha enfatizzato la necessità di non abbassare la guardia e mantenere alta la prevenzione e il raccordo tra le Autorità coinvolte.

Ciò soprattutto in ragione del fatto che i primi mesi dell’anno corrente si sono contraddistinti come i più critici degli ultimi 4 anni. Complice la prolungata assenza di piogge, nei primi mesi del 2017 la flotta aerea antincendio è infatti già stata chiamata più volte a intervenire per spegnere dei roghi.

Un’altra specificità di questa stagione estiva che, secondo la Presidenza del Consiglio, deve indurre le Regioni a tenere alta la guardia e ad organizzare con la massima accortezza i propri sistemi antincendio, è la necessità di riorganizzarsi alla luce del recente assorbimento del Corpo forestale dello Stato in altre Amministrazioni.

Dopo aver premesso che solo nei casi più gravi dovrà essere richiesto il supporto dei mezzi della flotta antincendio di Stato, la Presidenza ha comunicato i numeri dei mezzi aerei che saranno impiegati quest’anno nella lotta agli incendi. Si parla di 16 Canadair CL-415 (2 dei quali cofinanziati dalla Commissione europea) e 4 elicotteri Erickson S-64F (uno dei quali da considerare riserva tecnica). A questi si aggiungeranno altri elicotteri del Comparto Difesa e del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.

Numerose le raccomandazioni rivolte dalla Presidenza del Consiglio alle Regioni, alle Province ed alle Amministrazioni comunali.

Con riferimento alle attività di previsione e prevenzione, ad esempio, si auspica che:

Relativamente alle attività di pianificazione, alle Regioni si chiede di provvedere alla revisione annuale del “Piano regionale per la programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi” e assicurare il fondamentale raccordo tra il suddetto ed i “Piani per i Parchi e le Riserve naturali dello Stato”, predisposti dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Per quanto riguarda le attività di pianificazione di Protezione civile, si raccomanda di sollecitare e sostenere i Sindaci nella predisposizione e nell’aggiornamento dei “Piani comunali o intercomunali di Protezione civile” e nell’elaborazione di specifici “Piani di emergenza” per gli insediamenti, le infrastrutture e gli impianti turistici, anche temporanei, prossimi ad aree boschive.

Infine, con riferimento alle attività di lotta attiva agli incendi boschivi e di interfaccia e di gestione dellemergenza, vengono fornite le seguenti raccomandazioni:

Source URL: https://www.entilocali-online.it/protezione-civile-in-g-u-gli-indirizzi-operativi-per-fronteggiare-gli-incendi-nella-stagione-estiva-2017/