Proventi derivanti dalla alienazione del patrimonio immobiliare: il parere della Corte sulla corretta contabilizzazione

Nella Delibera n. 32 dell’11 luglio 2018 della Corte dei conti Marche, viene chiesto un parere in ordine alla corretta contabilizzazione dei proventi derivanti dalla alienazione del patrimonio immobiliare disponibile ai sensi dell’art. 56-bis, comma 11, del Dl. n. 69/13, convertito dalla Legge n. 98/13, nella formulazione conseguente alla integrazione disposta dall’art. 7, comma 5, del Dl. n. 78/15.

Prima di tutto, la Sezione pone in evidenza la Sentenza n. 189/15 della Corte Costituzionale, la quale aveva dichiarato l’illegittimità costituzionale della citata disposizione normativa nella formulazione precedente alla modifica del 2015. Infatti, secondo la Consulta la norma, nella

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

La nostra attenzione alla verifica dei contenuti

Gli articoli e i contenuti prodotti dalla nostra redazione sono tutti verificati da esperti del settore. Seguendo una procedura di qualità certificata, i giornalisti della redazione operano a stretto contatto con gli esperti per verificare la correttezza delle informazioni pubblicate. L'obiettivo è quello di fornire a tutti i lettori informazioni verificate e attendibili.