Rapporto tra spese di personale e spese correnti: deve essere ridotto

Rapporto tra spese di personale e spese correnti: deve essere ridotto

Nella Delibera n. 27 del 18 settembre 2015 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione statuisce il seguente principio di diritto: “le disposizioni contenute nel comma 557 lett. a) della Legge n. 296/06, che impongono la riduzione dell’incidenza della spesa di personale rispetto al complesso delle spese correnti, devono considerarsi immediatamente cogenti alla stregua del parametro fissato dal comma 557-quater e la programmazione delle risorse umane deve essere orientata al rispetto dell’obiettivo di contenimento della spesa di personale ivi indicato”.

Pertanto, la Sezione si esprime sull’interpretazione dell’art. 1, comma 557, della Legge n. 296/06 a seguito dell’entrata in

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Personale P.A.: via libera della Corte di Giustizia Ue alla trasformazione di part-time in tempo pieno

La Corte di Giustizia Ue, con la Sentenza C-221/13 del 15 ottobre 2014, ha affermato che un datore di lavoro

Principio di rotazione: non rappresenta un requisito di idoneità professionale

Nella Sentenza 2182 del 31 marzo 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che la violazione del rispetto del

“Scavalco condiviso”: il rimborso a favore della P.A. di appartenenza è da computarsi nelle spese di personale dell’Ente di utilizzazione

Nella Delibera n. 105 dell’8 agosto 2016 della Corte dei conti Molise, viene chiesto se l’eventuale stipulazione di una Convenzione