Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza: deve essere garantita autonomia e indipendenza

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza: deve essere garantita autonomia e indipendenza

Anac, Delibera n. 59 del 1° febbraio 2017

Nella fattispecie in esame, viene contestato l’atto di un Cda che dispone la revoca dell’incarico di Direttore generale e di Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza in capo al Dirigente di una Società a partecipazione pubblica locale.

Il Presidente della Società partecipata riferisce all’Anac la decisione di revoca ai sensi dell’art. 15, comma 3, del Dlgs. n. 39/13, ma all’Autorità giungono, contemporaneamente, anche le contestazioni del Funzionario revocato, secondo il quale una simile scelta non sarebbe trasparente ma avrebbe un secondo fine, in quanto collegata alle denunce da questi effettuate

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge europea”: introdotte novità relative a termini di pagamento per acconti corrispettivo appalti e penali per ritardo prestazioni contrattuali

È stata pubblicata sulla G.U. n. 109 dell’11 maggio 2019 la Legge 3 maggio 2019, n. 37, rubricata “Disposizioni per

“Fondo rotativo per la progettualità”: confermata la validità della Circolare vigente per le domande di finanziamento

Con una Nota pubblicata il 15 settembre 2015 sul sito http://italiasicura.governo.it/, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha chiarito che,

Addizionale regionale all’Irpef: emanato un Decreto Mef per la comunicazione dei dati rilevanti per la sua determinazione

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 300, del 28 dicembre 2015, il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 18 dicembre