Revoca anticipata della Posizione organizzativa di un dipendente e conseguente sua assegnazione ad un nuovo incarico: la parola alla Cassazione

di Stefano Paoli

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con l’Ordinanza 7 febbraio 2023, n. 3690, ha fornito importanti indicazioni per quanto attiene la revoca anticipata dell’incarico di Posizione organizzativa e assegnazione del dipendente ad un nuovo e diverso incarico di direzione.

A tal proposito, i Giudici non contestano il potere organizzativo e le relative scelte dell’Amministrazione che, come è noto, non sono sindacabili neanche in sede di giudizio se non contrastano con la legge e con il Contratto collettivo di lavoro di Comparto, ma sottolineano comunque che, per adottare un Provvedimento di revoca di una Posizione organizzativa, devono esserci

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.