Riclassamento: l’Agenzia del Territorio deve specificare se dovuto a trasformazioni dell’immobile o a variazione parametri microzona

Nella Sentenza n. 4376/1/14 del 22 dicembre 2014 della Ctp Lecce, i Giudici statuiscono che l’Agenzia del Territorio, quando procede all’attribuzione di ufficio di un nuovo classamento ad un’unità immobiliare a destinazione ordinaria, deve specificare se tale mutato classamento è dovuto a trasformazioni specifiche subite dall’unità immobiliare in questione oppure ad una risistemazione dei parametri relativi alla microzona, in cui si colloca l’unità immobiliare. Nel primo caso l’Agenzia, deve indicare le trasformazioni edilizie intervenute. Nel secondo caso deve riportare l’atto con cui si è provveduto alla revisione dei parametri relativi alla microzona, a seguito di concreti e significativi miglioramenti del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
immobilimicrozonemodifichericlassamento

Related Articles

Congedi parentali ad ore: le indicazioni Inps per la valorizzazione in Denuncia con contribuzione figurativa ai fini pensionistici

Con la Circolare n. n. 40 del 23 febbraio 2016, l’Inps è tornata sulle novità introdotte in materia di congedi

Patto di stabilità: il mancato rispetto implica l’impossibilità di prevedere risorse aggiuntive per la Contrattazione integrativa

  Nella Delibera n. 32 del 3 febbraio 2017 della Corte dei conti Sicilia una Provincia ha chiesto se il

Accesso ordinario: rapporto con accesso civico e accesso generalizzato

Nella Sentenza n. 1748 del 20 dicembre 2019 del Tar Toscana, i Giudici chiariscono che la coesistenza di 3 diverse