Riclassamento: l’Agenzia del Territorio deve specificare se dovuto a trasformazioni dell’immobile o a variazione parametri microzona

Nella Sentenza n. 4376/1/14 del 22 dicembre 2014 della Ctp Lecce, i Giudici statuiscono che l’Agenzia del Territorio, quando procede all’attribuzione di ufficio di un nuovo classamento ad un’unità immobiliare a destinazione ordinaria, deve specificare se tale mutato classamento è dovuto a trasformazioni specifiche subite dall’unità immobiliare in questione oppure ad una risistemazione dei parametri relativi alla microzona, in cui si colloca l’unità immobiliare. Nel primo caso l’Agenzia, deve indicare le trasformazioni edilizie intervenute. Nel secondo caso deve riportare l’atto con cui si è provveduto alla revisione dei parametri relativi alla microzona, a seguito di concreti e significativi miglioramenti del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
immobilimicrozonemodifichericlassamento

Related Articles

Libri e registri: istituiti i codici-tributo per il versamento di sanzioni e interessi relativi all’Imposta di bollo

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Servizi ai contribuenti, con la Risoluzione n. 32/E del 23 marzo 2015, ha istituito

Accertamento catastale: l’atto impositivo deve essere sempre motivato

Nella Sentenza n. 762/67/2016 dell’8 febbraio 2016 della Ctr Lombardia, i Giudici statuiscono che l’accertamento catastale deve sempre riportare quel

Scelta del Presidente dell’Organo di revisione economico-finanziaria e rispetto della “parità di genere”

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Finanza locale, in data 10 novembre 2021 ha pubblicato sul proprio sito istituzionale un