Selezione conferimento incarichi: giurisdizione Giudice ordinario

Nella Sentenza 279 del 10 febbraio 2021 del Tar Calabria, i Giudici affermano che il ricorso presentato davanti al Giudice amministrativo diretto nei confronti dei Provvedimenti di una procedura diretta alla nomina di un Responsabile di Servizio ex art. 110, comma 1, del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel), non è ammissibile per difetto di giurisdizione. I Giudici chiariscono che la controversia in materia di selezione per il conferimento di incarichi di natura direttiva “a contratto”, ai sensi dell’art. 110, comma 1, del Tuel, rientra nella giurisdizione del Giudice ordinario, in quanto riguarda una procedura che difetta in radice dei requisiti del concorso ed è connotata dal carattere fiduciario della scelta da parte del Sindaco operata nell’ambito di un elenco di soggetti ritenuti idonei sulla base dei requisiti di professionalità, in quanto detta procedura non consiste in una selezione comparativa di candidati svolta sulla base dei titoli o prove di finalizzate a saggiarne il grado di preparazione e capacità, da valutare (gli uni e le altre) attraverso criteri predeterminati, essendo piuttosto finalizzata ad accertare, tra coloro che hanno presentato domanda, quale sia il profilo professionale maggiormente rispondente alle esigenze di copertura dall’esterno dell’incarico dirigenziale.