Società “in house”: i permessi retribuiti concessi ai dipendenti per le funzioni elettive sono a carico del Comune

Società “in house”: i permessi retribuiti concessi ai dipendenti per le funzioni elettive sono a carico del Comune

Nell’Ordinanza n. 11265 dell’11 giugno 2020 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda un Comune e una Società (interamente partecipata dall’Ente Locale) che gestiva il ”Servizio dei Trasporti” dell’Ente territoriale in questione. Nello specifico, la Società “in house”chiedeva al Comune la restituzione degli oneri corrisposti ad alcuni dei suoi dipendenti per le assenze dovute allo svolgimento di mandato elettorale nei Consigli municipali. I Giudici di legittimità ritengono pienamente applicabile al caso di specie l’art. 80 del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel), secondo il quale gli oneri per i permessi retribuiti dei lavoratori dipendenti da

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Acquisti P.A.: vertice Anci-Consip per avviare collaborazione su meccanismi razionalizzazione

Con il Comunicato 24 novembre 2016, l’Anci ha reso noto l’avvenuto incontro tra il proprio Presidente, Antonio Decaro, e l’Amministratore

Iva: entro il 27 dicembre il versamento dell’acconto Iva per l’anno 2016, da quest’anno attenzione agli effetti dello “split payment”

Entro il prossimo 27 dicembre è necessario procedere, per gli Enti Locali interessati, al versamento dell’acconto Iva per l’anno 2016.

Assoluzione Dirigenti amministrativi di un Comune accusati dell’illegittimo affidamento del “Servizio di gestione delle Mense sociali”

Corte dei Conti – Sezione Prima Giurisdizionale Centrale d’Appello – Sentenza n. 400 dell’11 ottobre 2018 Oggetto: Assoluzione Dirigenti amministrativi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.