Somme indebitamente erogate ai dipendenti: la sanatoria per il quinquennio 2008-2012 non è estesa a chi ha sforato il Patto di stabilità

Nella Delibera n. 256 del 6 aprile 2016 della Corte dei conti Veneto, la richiesta di parere ha per oggetto l’operatività della disposizione di cui all’art. 4 del Dl. n. 16/14. In particolare, viene chiesto se, al fine della “sanatoria” sulle somme indebitamente erogate ai dipendenti nel quinquennio 2008-2012, occorra valutare la sussistenza della condizione del rispetto del Patto di stabilità richiesto dall’art. 4, comma 3 del Dl. n. 16/14, convertito in Legge n. 68/14, per ogni singolo anno oppure se il mancato rispetto del Patto di stabilità anche per uno solo degli anni in considerazione vada ad

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.