Spesa personale: la disciplina che regola l’istituto del comando

Spesa personale: la disciplina che regola l’istituto del comando

Nella Delibera n. 12 del 15 maggio 2017 della Corte dei conti Autonomie, viene chiesto un parere concernente l’applicabilità al personale in posizione di comando dei limiti di spesa di cui all’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10, convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/10, ed in particolare se,“…con riferimento alle prescrizioni contenute nell’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10, … la spesa relativa al personale utilizzato in posizione di comando esuli dall’ambito applicativo della richiamata disposizione normativa, trattandosi di operazione neutra che non incide sulla spesa pubblica complessivamente sostenuta dagli Enti coinvolti, ovvero se tale esclusione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incentivo alla progettazione: applicazione delle disposizioni del Dl. n. 90/14 alle opere avviate prima della sua entrata in vigore

Nella Delibera n. 300 del 13 novembre 2014 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione si esprime su una richiesta

Imposta di soggiorno: destinazione del gettito per il finanziamento di spese di pubblicità per la promozione turistica

Corte dei conti – Delibera 15 ottobre 2015, n. 210   Nella Pronuncia, un Sindaco ha posto 2 quesiti in

“Pola”: le Linee-guida approvate dal Ministero della P.A. e le indicazioni attuative

Come è noto, il ricorso al “lavoro agile” nella P.A., a causa dell’emergenza sanitaria da “Covid-19”, da modalità lavorativa pressoché