Tari: Arera avvia la verifica dei Soggetti inadempienti all’obbligo di trasmissione dei dati relativi alle tariffe di accesso agli Impianti di trattamento

Tari: Arera avvia la verifica dei Soggetti inadempienti all’obbligo di trasmissione dei dati relativi alle tariffe di accesso agli Impianti di trattamento

È stata pubblicata sul sito web istituzionale di Arera la Deliberazione 17 gennaio 2023 n. 9/2023/R/Rif, rubricata “Avvio del procedimento per la verifica dell’adempimento agli obblighi regolatori relativi alle tariffe di accesso agli impianti di trattamento, nei casi in cui gli organismi competenti e i gestori non abbiano provveduto a trasmettere all’Autorità gli atti, i dati e la documentazione di pertinenza”.

Con la Deliberazione in commento, l’Autorità intende avviare il procedimento per la verifica dell’adempimento agli obblighi regolatori relativi alle tariffe di accesso agli Impianti di trattamento, ai sensi della Deliberazione n. 363/2021/R/Rif, nei casi in cui gli organismi competenti e i gestori non abbiano provveduto a trasmettere all’Autorità gli atti, i dati e la documentazione di pertinenza. Al contempo, viene conferito mandato al Direttore della Direzione affinché proceda alla diffida dei soggetti (gestori degli impianti di trattamento e organismi competenti) che, senza aver previamente attivato i meccanismi di garanzia di cui all’art. 9 della citata Deliberazione n. 363/2021/R/Rif, non abbiano provveduto a trasmettere all’Autorità gli atti, i dati e la documentazione di pertinenza relativamente agli impianti individuati come “minimi”, ovvero agli impianti “intermedi”, richiedendo ai medesimi soggetti di inviare, entro 30 giorni, le informazioni necessarie e comunicando che, in caso di mancato adempimento, saranno esclusi (con efficacia biennale) eventuali incrementi delle tariffe di accesso agli impianti di trattamento, riservandosi comunque di procedere secondo quanto stabilito dall’art. 2, comma 20, lett. c), della Legge n. 481/1995.


Related Articles

Accertamento catastale: senza una motivazione dettagliata è illegittimo

Nell’Ordinanza n. 23130 del 26 settembre 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda un accertamento catastale

Ici: il trattamento impositivo dei fabbricati inagibili

Nella Sentenza n. 23210 del 18 settembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici rilevano che in tema di Ici,

“Auto Blu”: via al nuovo Censimento, i cui dati al 31 dicembre 2021 vanno trasmessi entro il 18 marzo 2022

Con il Comunicato 17 febbraio 2022, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero per la Pubblica Amministrazione ha reso noto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.