Tari: il versamento deve avvenire su autoliquidazione

by Redazione | 22/05/2020 9:57

Nella Sentenza n. 70 del 25 febbraio 2020 della Ctp Parma, la questione controversa riguarda un sollecito di pagamento Tari nei confronti di un contribuente, derivante da un avviso bonario non pagato.

Il sollecito veniva impugnato dal contribuente che eccepiva la mancata notifica dell’avviso di pagamento. Tale sollecito non conteneva l’irrogazione della sanzione ma l’avvertimento che in caso di omissione nei 60 giorni dalla notifica sarebbe stata comminata la sanzione del 30%.

I Giudici affermano che la Tari è un Tributo che deve essere corrisposto in autoliquidazione, ai sensi della Legge n. 147/2013, e che quindi è onere del contribuente provvedere al pagamento dello stesso alle scadenze fissate dall’Ente impositore, senza che l’eventuale mancato ricevimento dell’avviso bonario determini la sua nullità. Infatti, la debenza del suddetto tributo non trova la sua fonte nell’avviso di pagamento, ma esclusivamente nella legge.

L’avviso bonario inviato dal Concessionario della riscossione del Tributo in esame risulta essere un mero strumento di facilitazione del pagamento dovuto, ed il suo eventuale mancato recapito non assolve il contribuente dalle responsabilità conseguenti al mancato pagamento nei termini prefissati dall’Ente impositore.

Source URL: https://www.entilocali-online.it/tari-il-versamento-deve-avvenire-su-autoliquidazione/