Trasferimenti erariali: consultabili i contributi attribuiti alle Unioni di Comuni per i Servizi gestiti in forma associata

Trasferimenti erariali: consultabili i contributi attribuiti alle Unioni di Comuni per i Servizi gestiti in forma associata

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 10 novembre 2016, pubblicato sul proprio sito istituzionale, ha reso nota l’avvenuta determinazione degli importi da destinare alle Unioni di Comuni che, ai sensi del Dm. 11 maggio 2016, hanno fatto richiesta dei contributi spettanti a tali Enti per i Servizi gestiti in forma associata.

La Direzione centrale ha informato che lo “Sportello Unioni” ha elaborato le citate certificazioni e quantificato, come previsto dal Dm. 1° ottobre 2004, n. 289, che ha modificato e integrato il Dm. 1° settembre 2000, n. 318, il contributo da assegnare alle Unioni di Comuni per l’anno 2016.

Le Unioni destinatarie dei contributi in questione sono 110 e l’ammontare destinato ad ogni singolo Ente è consultabile nell’Elenco allegato alla Nota Finanza locale.


Related Articles

Processo tributario: nessuna automatica Autorità di cosa giudicata può attribuirsi alla Sentenza penale in materia di reati fiscali

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 6211 del 26 marzo 2015, afferma che in materia di contenzioso tributario,

Debiti P.A.: al via le anticipazioni di liquidità per lo sblocco dei pagamenti nei Comuni commissariati

  Tra le numerose novità introdotte dal “Decreto Enti Locali” (Dl. n. 78/15, recentemente convertito dalla Legge 6 agosto 2015,

Prezzo a base d’asta: deve essere determinato in base a criteri verificabili e attendibili

La determinazione della base d’asta deve essere effettuata dalla Stazione appaltante facendo riferimento a criteri verificabili ed acquisendo attendibili elementi