Trasferimenti erariali: ripartiti i contributi destinati alle Province per l’esercizio delle “funzioni fondamentali”

Trasferimenti erariali: ripartiti i contributi destinati alle Province per l’esercizio delle “funzioni fondamentali”

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha pubblicato il 22 febbraio 2018 sul proprio sito istituzionale gli Allegati del Decreto 19 febbraio 2018 – in attesa di pubblicazione in G.U. –  con il quale sono state assegnate le risorse di cui all’art. 1, comma 838, della “Legge di bilancio 2018”, per consentire l’esercizio delle “funzioni fondamentali” alle Province delle Regioni a Statuto ordinario.

Tra le 76 Province interessate sono stati ripartiti, complessivamente, 317 milioni di Euro per l’anno 2018 e di 110 milioni di Euro per gli anni 2019 e 2020.

La determinazione delle singole quote spettanti ad ogni singolo Ente è riportata nei 2 Allegati dell’emanando Decreto varato dal Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Le quote sono state rese note anticipatamente al fine di agevolare la gestione finanziaria per gli Enti interessati.


Related Articles

Iva e matrimonio civile: connubio difficile ma su cui i Comuni possono ragionare in modo strategico

Notoriamente, convogliare a nozze richiede tempo (per la decisione!) e denaro e fra gli invitati, potrebbe sedere, all’insaputa degli sposi,

Conferimento dell’incarico di Comandante della PM a un dipendente collocato a riposo: il divieto vige anche se è a titolo gratuito

Nella Delibera n. 4 del 12 gennaio 2016 della Corte dei conti Toscana, è stato chiesto se sia possibile conferire

Pagamenti P.A.: alla luce delle recenti novità normative, le fatture con scadenza superiore a 60 giorni sono da considerarsi valide?

di Calogero Di Liberto Il testo del quesito: “Come si deve comportare l’Ente con le fatture che (molto spesso) riportano