Trasferimenti erariali: ripartito il Fondo per infanzia e adolescenza

Trasferimenti erariali: ripartito il Fondo per infanzia e adolescenza

Sono stati ripartiti, con il Decreto 28 luglio 2014 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (pubblicato sulla G.U. n. 248 del 24 ottobre 2014), le risorse afferenti al Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza 2014.
Le risorse sono destinate ai 15 Comuni individuati dall’art. 1, comma 2, della Legge n. 285/97 (che disciplina il Fondo stesso): Comuni di Venezia, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Brindisi, Taranto, Reggio Calabria, Catania, Palermo e Cagliari.
Complessivamente sono stati assegnati Euro 30.688.000, poco meno di un quinto è stato assegnato a Roma Capitale (al quale vanno 6.659.296 Euro).
I Comuni destinatari, ai sensi dell’art. 3 del Dm., sono tenuti a comunicare al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali quali interventi e progetti sono stati finanziati con le risorse a loro destinate.


Tags assigned to this article:
fondo infanzia e adolescenzatrasferimenti

Related Articles

Tari: diramate dal Mef le Linee-guida sull’applicazione dei “costi standard”

Sono state pubblicate sul sito web istituzionale del Mef le Linee Guida sull’applicazione dei “costi standard” nella determinazione delle tariffe

Prestiti Enti Locali: Cassa DD.PP. indica le ultime scadenze per richiedere nuovi finanziamenti

Cassa Depositi e Prestiti Spa, con l’Avviso 17 novembre 2017, ha diffuso uno scadenzario operativo in merito alla concessione dei

Anagrafe tributaria: la Direttrice dell’Agenzia delle Entrate Orlandi chiede l’uniformazione delle banche-dati della P.A.

Il numero e la tipologia di informazioni che oggi giungono da diverse fonti all’Anagrafe tributaria sono, in linea di massima,