Trasferimenti erariali: ripartito il Fondo per infanzia e adolescenza

Trasferimenti erariali: ripartito il Fondo per infanzia e adolescenza

Sono stati ripartiti, con il Decreto 28 luglio 2014 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (pubblicato sulla G.U. n. 248 del 24 ottobre 2014), le risorse afferenti al Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza 2014.
Le risorse sono destinate ai 15 Comuni individuati dall’art. 1, comma 2, della Legge n. 285/97 (che disciplina il Fondo stesso): Comuni di Venezia, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Brindisi, Taranto, Reggio Calabria, Catania, Palermo e Cagliari.
Complessivamente sono stati assegnati Euro 30.688.000, poco meno di un quinto è stato assegnato a Roma Capitale (al quale vanno 6.659.296 Euro).
I Comuni destinatari, ai sensi dell’art. 3 del Dm., sono tenuti a comunicare al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali quali interventi e progetti sono stati finanziati con le risorse a loro destinate.


Tags assigned to this article:
fondo infanzia e adolescenzatrasferimenti

Related Articles

Polizia municipale: la Corte Liguria ribadisce il divieto di reclutare personale fino al completo assorbimento della Polizia provinciale

Nella Delibera n. 7 del 2 febbraio 2016 della Corte dei conti Liguria, è stato formulato il quesito sulla eventuale

“Servizi demografici”: varato il Regolamento per l’avvio dell’“Anagrafe nazionale della Popolazione residente”

Con Dpcm. n. 194 del 10 novembre 2014, pubblicato sulla G.U. n. 5 dell’8 gennaio 2015, è stato adottato il

Bilanci degli Enti Locali anno 2017: entrate in calo per Province e Città metropolitane e riduzione generalizzata delle spese impegnate

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale dell’Istat in data 4 luglio 2019 il Report dal titolo “Entrate in calo per