Trasferimenti erariali: ripartito il Fondo per la realizzazione e la manutenzione di opere pubbliche per i Comuni sciolti per mafia

Attraverso il Comunicato 2 luglio 2022, della Direzione centrale per la Finanza locale del Ministero dell’Interno, pubblicato nella Sezione del Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del proprio sito istituzionale, è stato comunicato che con Decreto del Direttore centrale per la Finanza locale 1° luglio 2022, visualizzabile nella Sezione “I Decreti”, è stato disposto il riparto, per l’anno 2022, del “Fondo” di Euro 5 milioni previsto dall’art. 1, comma 277, della Legge n. 205/2017, assegnato annualmente per la manutenzione di Opere pubbliche ai Comuni i cui Consigli comunali sono stati sciolti ai sensi dell’art. 143 del Tuel., per fenomeni di condizionamento ed infiltrazione mafiosa e similare.

L’assegnazione del contributo è stata effettuata nel rispetto dei criteri di riparto stabiliti dal Decreto Ministro dell’Interno di concerto con il Mef 15 maggio 2018.

Nel Comunicato si rammenta che ciascun Comune che beneficia dell’assegnazione del contributo in esame è tenuto alla presentazione del rendiconto al Ministero entro il termine stabilito. 

Il mancato rispetto di tale termine perentorio comporta l’obbligo di restituzione del contributo straordinario assegnato. Al Comunicato 2 luglio 2022 ha fatto seguito il Comunicato 5 luglio 2022, per comunicare che con il Decreto dirigenziale 4 luglio 2022, è stato effettuato il pagamento del Fondo di Euro 5 milioni