Trasformazione a tempo pieno del contratto di lavoro: incidenza sulla capacità assunzionale dell’Ente

Trasformazione a tempo pieno del contratto di lavoro: incidenza sulla capacità assunzionale dell’Ente

Nella Delibera n. 93 del 7 giugno 2019 della Corte dei conti Abruzzo, un Comune ha chiesto un parere in merito alla trasformazione del contratto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno, con riferimento alla possibile incidenza sulla capacità assunzionale dell’Ente. In particolare, se tale trasformazione debba incidere conteggiando il differenziale tra il tempo pieno ed il part-time all’epoca della costituzione del rapporto di lavoro oppure solo per le ore effettuate immediatamente prima della trasformazione del rapporto lavorativo a tempo pieno.

La Sezione ha chiarito che la trasformazione a tempo pieno di un rapporto di lavoro a tempo parziale, è paragonabile a nuova assunzione. Quindi, l’incremento di spesa sostenibile dall’Ente Locale, sulla cui base deve verificare la capienza nel contingente di assunzioni annuali effettuabili, è pari alla differenza fra la spesa sostenuta per il rapporto di lavoro a tempo parziale e quella discendente dalla trasformazione del rapporto a tempo pieno anche al fine di evitare comportamenti “elusivi” dei vigenti vincoli in materia di turn-over.

Trattandosi, infatti, di un limite quantitativo, peraltro, qualora mai preso in considerazione prima, neanche in occasione degli incrementi di orario con cui è stata integrata la prestazione lavorativa part-time, in questa fase di trasformazione del rapporto la differenza oraria fra l’originario contratto di lavoro ed il contratto a tempo pieno va ad incidere integralmente sugli spazi assunzionali dell’Ente.


Related Articles

Definizione di “prima casa” per l’applicazione dell’agevolazione fiscale

Nell’Ordinanza n. 13118 del 16 maggio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in materia di

Agevolazioni Ici: spetta ai Comuni la scelta di riconoscerle o meno a chi concede immobili in locazione a canone concordato

Nell’Ordinanza n. 7414 del 15 marzo 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità osservano che l’art. 2, comma

“Pnrr”: pubblicate le Linee di indirizzo relative al “Capacity building” per gli operatori della Cultura

La Direzione generale Creatività contemporanea del Ministero della Cultura ha pubblicato il 5 maggio 2022 le “Linee di indirizzo dell’Investimento

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.