Trasmissione telematica dei corrispettivi: in attesa di conoscere gli esoneri chiarito che il volume d’affari riguarda tutti i servizi Iva

Trasmissione telematica dei corrispettivi: in attesa di conoscere gli esoneri chiarito che il volume d’affari riguarda tutti i servizi Iva

L’Agenzia delle Entrate, con al Risoluzione n. 47/E dell’8 maggio 2019, ha chiarito che, al fine di determinare il momento da cui decorre, salvo esclusioni da comunicare, l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi, per volume d’affari superiore a 400.000 Euro si intende quello riferito all’intera attività del soggetto Iva e non solo alle attività per le quali vige l’esonero da fatturazione, di cui all’art. 22 del Dpr. n. 633/1972.

L’Agenzia ha ricordato che l’art. 2, comma 1, del Dlgs. n. 127/2015, prevede che, “a decorrere dal 1° gennaio 2020, i soggetti che effettuano le

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Decreto Crescita”: le novità fiscali di interesse per gli Enti Locali introdotte dal Dl. n. 34/2019

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 100 del 30 aprile 2019 il Dl. n. 34 del 30 aprile 2019, recante

Cassa Depositi e Prestiti: al via la rinegoziazione dei mutui contratti da Province e Città metropolitane

Con un Comunicato del 5 aprile 2016, la Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato l’avvio di una nuova operazione di

Inesistenza della notificazione dell’appello: la Sentenza impugnata deve essere cassata senza rinvio

Nella Sentenza n. 20672 del 14 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici si esprimono su un caso in

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.