Trasparenza: fabbisogni standard e spesa storica degli Enti Locali “a portata di cittadino” con OpenCivitas

Trasparenza: fabbisogni standard e spesa storica degli Enti Locali “a portata di cittadino” con OpenCivitas

I dati sulla spesa storica e i fabbisogni standard di Comuni e Province sono, da ieri, a disposizione di qualsiasi cittadino grazie a “OpenCivitas”, banca-dati elaborata dalla Sose (Soluzioni per il Sistema Economico Spa). Ad annunciarlo, con Comunicato-stampa n. 261 del 18 novembre 2014, è il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’estensione dell’accesso ai cittadini fa seguito a quella già operata, a partire dal 16 luglio 2014, per i Comuni.

La banca-dati OpenCivitas – si legge nella Nota diffusa dal Dicastero –può essere esplorata per confrontare la spesa sostenuta dagli Enti per l’esercizio delle loro funzioni fondamentali (Amministrazione, gestione e controllo; gestione del territorio e dell’ambiente; Polizia locale; Istruzione pubblica; viabilità e trasporti; settore sociale) con il fabbisogno standard per quelle stesse funzioni. Il fabbisogno standard è stato stimato statisticamente in base alle caratteristiche territoriali e socio-demografiche di ogni singolo Ente”.

L’operazione mette a disposizione della cittadinanza un prezioso strumento di valutazione delle scelte operate dagli Amministratori e di comparazione tra i vari Enti.

Per ogni Ente Locale italiano si potranno conoscere:

–        fabbisogni standarde spesa storica per funzione/servizio;

–        “indicatori” per entrare nel dettaglio delle scelte gestionali e organizzative degli Amministratori.

–        il posizionamento rispetto ad altri Enti;

–        i certificati consuntivi.

I dati sulla spesa storica sono relativi all’anno 2010 e il Ministero dell’Economia ha annunciato che, nel corso dei prossimi mesi, verranno aggiornati all’anno 2013.


Tags assigned to this article:
fabbisogni standardopen civitastrasparenza

Related Articles

Iva: confermata l’aliquota ordinaria sulle spese di progettazione di opere di urbanizzazione, in quanto riferite ad uno specifico contratto

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 53 del 21 gennaio 2021, ha fornito chiarimenti in merito

Modalità di calcolo della capacità assunzionale dei Comuni dopo il Dm. 17 marzo 2020

Nella Delibera n. 55 del 25 giugno 2020 della Corte dei conti Emilia Romagna, viene chiesto un parere in tema

Ritardo nel pagamento di una somma di denaro spettante al Comune

Nella Sentenza n. 48623 del 29 novembre 2019 della Corte di Cassazione, il responsabile di una Associazione culturale aveva assunto