Tributi locali: superficie ai fini Tari tra i parametri indicati nella visura

Tributi locali: superficie ai fini Tari tra i parametri indicati nella visura

Superficie catastale e superficie ai fini Tari entrano a far parte delle voci consultabili attraverso le visure catastali relative agli immobili che rientrano nelle Categorie “A”, “B” e “C”. Ad annunciarlo, con il Comunicato 9 novembre 2015, è l’Agenzia delle Entrate. Tradizionalmente, le visure hanno dato modo di conoscere i dati identificativi degli immobili e quelli di classamento. Dal 9 novembre 2015, oltre a queste informazioni, i proprietari delle unità immobiliari coinvolte – pari a circa 57 milioni – hanno la possibilità di conoscere la superficie catastale, calcolata come stabilito dal Dpr. n. 138/98, e quella ai fini Tari, così da poter verificare con facilità la base imponibile usata dai Comuni per il calcolo della Tassa sui rifiuti.

In caso di discrepanze tra la planimetria conservata agli atti del Catasto e la superficie calcolata, i cittadini possono inviare una segnalazione attraverso il sito dell’Agenzia e contribuire così a migliorare la qualità delle banche-dati. Ai Comuni questa possibilità è stata data già a partire dal 2013.

Restano fuori dal campo di applicazione della novità in oggetto gli immobili che presentano un dato di superficie “incoerente”, in attesa delle opportune verifiche nell’ambito delle attività di allineamento delle banche-dati. “Quanto agli immobili non dotati di planimetria, che risalgono per lo più alla fase dell’impianto del Catasto edilizio urbano e che sono, per tale motivo, privi anche del dato relativo alla superficie, i proprietari – si legge nella Nota dell’Amministrazione finanziaria – possono presentare una dichiarazione di aggiornamento catastale, con procedura Docfa, per l’inserimento in atti della planimetria catastale. Tale adempimento è, comunque, necessario, in quanto, in caso di vendita dell’immobile, il proprietario è tenuto ad attestare ‘la conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie’, come previsto dall’art. 19, comma 14, del Decreto-legge n. 78 del 2010”.


Related Articles

Anticorruzione: il conflitto di interessi va dimostrato concretamente

Con la Delibera n. 80 del 29 gennaio 2020, l’Anac ha chiarito che, ai fini di una configurazione anche potenziale

Trasferimenti erariali: pubblicate le graduatorie relative ai contributi per il potenziamento dei Centri di raccolta “Raee”

Con il Comunicato 5 settembre 2016, l’Anci ha informato che sono stati definiti gli assegnatari dei contributi del bando Raee

Tributi: disposta la sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari per i Comuni colpiti dal sisma

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha disposto la sospensione fino al 20 dicembre 2016 dei versamenti e degli adempimenti