Tributi minori: Decreto Mef sulla modalità di trasmissione dei dati sulle minori entrate dei Comuni terremotati

Tributi minori: Decreto Mef sulla modalità di trasmissione dei dati sulle minori entrate dei Comuni terremotati

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 242 del 15 ottobre 2019, il Decreto Mef 27 settembre 2019, rubricato“Termini e modalità di trasmissione dei dati relativi alle minori entrate per l’applicazione delle esenzioni dall’Imposta comunale sulla pubblicità (Icp), dal Canone per l’autorizzazione all’installazione dei mezzi pubblicitari (Cimp), dalla Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (Tosap) e dal Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (Cosap) per i Comuni interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016”.

Il Decreto, formato da un solo articolo, è stato emanato in attuazione delle disposizioni contenute all’art. 1, comma 997, della Legge n. 145/2018 (“Legge di bilancio 2019”), ovverosia che i Comuni colpiti da eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016 sono tenuti a comunicare le minori entrate conseguite a titolo di Icp, Cimp e Tosap/Cosap, a mezzo Pec utilizzando il Modello allegato al Decreto in commento e reso disponibile all’interno dell’Area riservata del Portale del “Federalismo fiscale”.

Nel Modello di che trattasi devono essere indicati i seguenti dati:

Imposta comunale sulla Pubblicità/Cimp:

  • classe del Comune;
  • numero delle attività esenti;
  • eventuale esenzione disposta con regolamento per le insegne di superficie superiore a 5 mq.;
  • numero delle insegne di esercizio di superficie superiore a 5 mq.;
  • superficie totale esente;
  • importo totale da ristorare (ex art. 1, comma 998, della Legge n. 145/2018);
  • importo del gettito accertato contabilmente per il 2018;
  • canone per l’autorizzazione all’installazione di mezzi pubblicitari:
  • numero delle attività esenti;
  • eventuale esenzione disposta con regolamento per le insegne di superficie superiore a 5 mq.;
  • numero delle insegne di esercizio di superficie superiore a 5 mq.;
  • superficie totale esente;
  • importo totale da ristorare (ex art. 1, comma 998, della Legge n. 145/2018);
  • importo del gettito accertato contabilmente per il 2018;

Tosap/Cosap:

  • classe del Comune;
  • numero delle attività esenti;
  • superficie totale esente;
  • importo totale da ristorare (ex art. 1, comma 998, della Legge n. 145/2018);
  • importo del gettito accertato contabilmente per il 2018;
  • canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche:
  • numero delle attività esenti;
  • superficie totale esente;
  • importo totale da ristorare (ex art. 1, comma 998, della Legge n. 145/2018);
  • importo del gettito accertato contabilmente per il 2018.

I Comuni devono trasmettere tali dati esclusivamente in formato editabile entro 60 giorni dalla data in cui il Modello è reso disponibile nell’Area riservata del Portale del “Federalismo fiscale”.

L’invio deve essere effettuato esclusivamente a mezzo Pec all’indirizzo df.rimborsoicptosap@pce.finanze.it.


Related Articles

Emergenza abitativa: Fassino invoca la proroga degli sfratti per finita locazione  

Inserire la proroga degli sfratti per finita locazione nella Legge di conversione del “Decreto Milleproroghe”: questa la richiesta avanzata, in

Servizi pubblici: si ha concessione quando l’operatore si assume in concreto i rischi economici della gestione rifacendosi sull’utenza

Nella Sentenza n. 2825 del 1°settembre 2017 della Ctp Lecce, i Giudici si esprimono in materia di accertamenti fiscali e

Spese di rappresentanza: condanna di una Giunta in occasione del genetliaco di un cittadino onorario

Corte dei conti, Sezione Terza Giurisdizionale Centrale d’Appello, Sentenza n. 15 del 15 gennaio 2021 Oggetto  Condanna di una Giunta

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.