Ucraina-Russia, Harris: “Putin ha già deciso, Europa su orlo di guerra”

Ucraina-Russia, Harris: “Putin ha già deciso, Europa su orlo di guerra”

(Adnkronos) – ”Riteniamo che Putin abbia già deciso. Punto”. Lo ha detto la vice presidente degli Stati Uniti Kamala Harris intervenendo alla Conferenza di Monaco sulla sicurezza e dicendo che l’Europa è sull’orlo di una possibile ”guerra”. ”Stiamo parlando della possibilità reale di una guerra in Europa, prendiamoci davvero un momento per capire il significato di ciò di cui stiamo parlando”, ha aggiunto.  

”Speriamo ancora che si possa percorrere un percorso diplomatico” per uscire dalla crisi ucraina, ma la finestra per raggiungere una soluzione diplomatica ”si sta restringendo”.  

Nel caso in cui dovesse invadere l’Ucraina, le sanzioni che gli Stati Uniti stanno preparando nei confronti della Russia ”sono tra le più grandi, se non le più grandi, che abbiamo mai emesso”, ha sottolineato.  

Immediata la risposta del Cremlino: la Russia non ha alcun piano per l’invasione dell’Ucraina e ”non ha mai attaccato nessuno nella sua storia”, ha detto il portavoce Dmitrij Peskov, affermando che, essendo ”sopravvissuta a tante guerre, la Russia è l’ultimo Paese in Europa che ha anche solo voglia di parlare, di pronunciare la parola ‘guerra”’. 

Harris ha poi risposto, in un incontro con i giornalisti, a una domanda sui dubbi espressi dal premier Mario Draghi di imporre sanzioni al settore energetico russo. ”Non posso negare all’Italia di avere delle preoccupazioni”. Allo stesso tempo, ”questa è una alleanza di nazioni ognuna delle quali ha le sue priorità e le proprie preoccupazioni sui futuri impatti che quello che faremo avrà sul Paese specifico, sulla sua economia e sulla sua sicurezza”. ”L’Italia è molto presente al tavolo dei colloqui per vedere come dissuadere la Russia dall’invadere una nazione sovrana”, l’Ucraina. ”Capiamo tutti cosa significa una guerra in Europa, cosa significa per i cittadini di qualunque Paese”, ha aggiunto. 

 

 

 


Related Articles

Pd e candidature: massimo 15 anni in Parlamento, deroga per i Big

(Adnkronos) – Al massimo 15 anni (tre mandati) di fila in Parlamento. E’ questo il capitolo più spinoso del regolamento

Scuola, Gissi (Cisl): “tamponi gratuiti non siano toppa, Ministero dia numeri certi non vaccinati”

In vista dell’avvio dell’anno scolastico i problemi della scuola “non possono essere risolti attraverso la toppa dei tamponi gratuiti per

Scuola, Bianchi: “Abbiamo a cuore ragazzi, scelte stanno pagando”

”La situazione non è dilagata, le scuole hanno riaperto, come hanno riaperto ad aprile e a settembre”. Lo ha detto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.