Unioni civili e convivenze di fatto: le novità introdotte dalla “Legge Cirinnà”

Unioni civili e convivenze di fatto: le novità introdotte dalla “Legge Cirinnà”

Sulla G.U. del 21 maggio è stata pubblicata la Legge 20 maggio 2016, n. 76, avente ad oggetto “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”: tale disciplina entrerà in vigore al termine dell’ordinario periodo di vacatio legis il 5 giugno 2016.

La novella legislativa si pone al termine di un lungo dibattito sull’ammissibilità stessa di una disciplina in materia ed in ogni caso sulle modalità di normazione dei legami familiari non matrimoniali, dibattito in cui è ripetutamente intervenuta la Corte Costituzionale, e dovuto al fatto che la Costituzione contiene un art. 29

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tarsu: nessuna esenzione in caso di mancata utilizzazione di un albergo per alcuni mesi dell’anno

Nella Sentenza n. 22756 del 9 novembre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la mancata

Notifica: è nulla se la relata è apposta sul frontespizio della cartella esattoriale

Nella Sentenza n. 5435 del 3 marzo 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sull’apposizione della

“Linee-guida” Anac n. 6: il ritorno della “moralità professionale” e della sua valutazione discrezionale da parte della stazione appaltante

Sono state emanate le “Linee-guida” n. 6 dell’Anac, che forniscono “Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione