Welfare: emanato nuovo Dl. “Anticrisi” con una serie di proroghe relativi ad ammortizzatori sociali e “Reddito di emergenza”

Welfare: emanato nuovo Dl. “Anticrisi” con una serie di proroghe relativi ad ammortizzatori sociali e “Reddito di emergenza”

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 151 del 16 giugno 2020 il Dl. n. 52 del 16 giugno 2020, recante “Ulteriori misure urgenti in materia di trattamento di integrazione salariale, nonché proroga di termini in materia di ‘Reddito di emergenza’ e di emersione di rapporti di lavoro”. Il Decreto introduce una serie di misure “anticrisi”, che tentano di arginare i danni prodotti dalla prolungata chiusura delle attività indotta dal “Covid-19”.

In particolare, all’art. 1, si concede ai datori di lavoro, che abbiano interamente fruito del periodo di cassa integrazione precedentemente concesso (anche in deroga o assegno ordinario, fino alla durata massima di 14 settimane), la possibilità di ottenere 4 settimane aggiuntive, anche per periodi decorrenti antecedentemente al 1° settembre 2020. In ogni caso, resta ferma la durata massima complessiva di 18 settimane che considera cumulativamente i trattamenti riconosciuti.

Il comma 2 concede poi una deroga rispetto agli ordinari termini per la presentazione delle domande per l’accesso ai trattamenti di integrazione salariale disponendo che istanze per i trattamenti di cui sopra, con causale “Covid-19”, debbano essere presentate, a pena di decadenza, entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa. Inoltre, per le domande riferite a periodi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa che hanno avuto inizio nel periodo ricompreso tra il 23 febbraio 2020 e il 30 aprile 2020, il termine ultimo di presentazione è fissato, a pena di decadenza, al 15 luglio 2020.

Eventuali errori nelle domande presentate dai datori di lavoro, che hanno determinato il rigetto delle loro istanze, possono essere sanati come segue: presentare la domanda nelle modalità corrette entro 30 giorni dalla comunicazione dell’errore nella precedente istanza da parte dell’Amministrazione di riferimento, a pena di decadenza, anche nelle more della revoca dell’eventuale provvedimento di concessione emanato dall’Amministrazione competente.

Il comma 3 stabilisce poi che, in caso di richiesta di pagamento diretto da parte dell’Inps, il datore di lavoro debba trasmettere all’Istituto tutti i dati necessari per il pagamento o per il saldo dell’integrazione salariale entro la fine del mese successivo a quello in cui è collocato il periodo di integrazione salariale (o, se posteriore, entro 30 giorni dall’adozione del provvedimento di concessione), con la previsione che, decorsi tali termini, in caso di inadempimento datoriale, il pagamento della prestazione e degli oneri ad essa connessi rimangono a carico del datore inadempiente.

L’art. 2 dispone la proroga al 31 luglio 2020 del termine per la presentazione delle domande per accedere al “Reddito di Emergenza” di cui all’art. 82 del Dl. n. 34/2020.

L’art. 3 differisce al 15 agosto 2020 la scadenza per la presentazione delle domande di emersione per i rapporti di lavoro irregolari e per il rilascio del permesso di soggiorno temporaneo di cui all’art. 103 del Dl. n. 34/2020.


Related Articles

Sostituti d’imposta: soggetti a ritenuta i rimborsi per mancato guadagno corrisposti ai Professionisti volontari in caso di calamità naturali

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 474 del 7 novembre 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

Obbligo di motivare l’affidamento in house di un contratto: il Tar Liguria rimette la questione alla Consulta

E’ rimessa alla Corte Cost. la q.d.c. dell’art. 192 c. 2 del D.Lgs. n. 50/2016, nella parte in cui prevede

Sistema dinamico di acquisizione: dall’Anac le Istruzioni operative per l’ottenimento del Cig

L’Autorità nazionale Anticorruzione, con Comunicato del Presidente 25 novembre 2020, pubblicato sul sito il 10 dicembre scorso, ha fornito le

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.