“Anac”: illegittimo introdurre clausole che obbligano i concorrenti a pagare al prestatore del servizio il corrispettivo per il supporto

“Anac”: illegittimo introdurre clausole che obbligano i concorrenti a pagare al prestatore del servizio il corrispettivo per il supporto

Sul sito dell’Anac è stato pubblicato il Comunicato del Presidente del 9 giugno 2021 sulle spese dei bandi di gara e gli oneri a carico della stazione appaltante.

Con tale Comunicato, l’Anac ha evidenziato l’illegittimità di quelle stazioni appaltanti che introducono nella documentazione di gara clausole che impongono ai concorrenti di assumere l’obbligo di pagare, in caso di aggiudicazione, direttamente al prestatore del servizio, il corrispettivo per il supporto che quest’ultimo ha assicurato alla stazione appaltante.

In particolare, tali clausole “sono state ritenute illegittime in diverse occasioni, sia dalla giurisprudenza amministrativa (si veda, a titolo esemplificativo, Consiglio di Stato, V, n. 3538 del 6 maggio 2021; Consiglio di Stato, V, n. 6787 del 3 novembre 2020), che dall’Autorità (da ultimo, con la Delibera Anac n. 129/2021 e la Delibera Anac. n. 202/2021)”. 

Le citate clausole hanno, inoltre, effetti restrittivi sulla concorrenza e violano, in questo modo, l’art. 30 comma 1 del Dlgs. n. 50/2016. Inoltre, “è stato osservato che in tal modo si riversa a carico del privato il corrispettivo per una prestazione (quella dei servizi di committenza ausiliari), di cui si avvale la stazione appaltate, con l’imposizione di una prestazione, in assenza di un’espressa previsione di legge, come richiesto dall’art. 23 della Costituzione”. 

Conseguentemente, l’Anac invita le stazioni appaltanti che scelgono di espletare le procedure di aggiudicazione con il coinvolgimento di prestatori di servizi di committenza ausiliari, a non prevedere nella documentazione di gara le clausole che impongono all’aggiudicatario il pagamento del corrispettivo dovuto dalla stazione appaltante per i servizi di committenza e le altre prestazioni correlate allo svolgimento di gara. 


Related Articles

Ici: immobili di interesse storico appartenente ad Ente ecclesiastico

Nell’Ordinanza n. 11667 del 4 maggio 2021 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte chiarisce che, in tema di Ici e

“Smart city”: al via il primo Programma di intervento Mise per lo sviluppo di progetti innovativi pubblico-privati

Con un Comunicato pubblicato il 10 marzo 2016 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dello Sviluppo economico ha annunciato l’avvio

Notifica: cartella a mezzo posta senza relata di notifica

Nella Sentenza n. 4567 del 6 marzo 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di notificazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.