“Art-Bonus”: chiarimenti delle Entrate sul credito d’imposta per le erogazioni liberali destinate al patrimonio culturale pubblico

“Art-Bonus”: chiarimenti delle Entrate sul credito d’imposta per le erogazioni liberali destinate al patrimonio culturale pubblico

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 87/E del 15 ottobre 2015, ha fornito chiarimenti in merito all’ambito oggettivo di applicazione del regime fiscale agevolato introdotto dall’art. 1, del Dl. n. 83/14, convertito con modificazioni dalla Legge n. 106/14 (c.d. “Decreto Cultura”), per favorire le erogazioni liberali in denaro a sostegno della Cultura.

Il regime di agevolazione consiste nel riconoscimento di un credito d’imposta (c.d. “Art-Bonus”) per le erogazioni liberali in denaro effettuate nei 3 periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2013 a sostegno della cultura e dello spettacolo.

Il quesito oggetto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Finanziamenti Enti Locali: hotspot gratuiti per i Comuni dalla Commissione Europea

Avviata la terza finestra temporale del bando “Wifi4Eu”, un’iniziativa della Commissione europea avente come finalità la diffusione di Internet, attraverso

Costituzione deposito presso Mef per indennità di esproprio: chi è il sostituto d’imposta al momento del versamento al beneficiario?

Il testo del quesito: “Dobbiamo costituire un deposito presso il Mef per indennità di esproprio e occupazione di urgenza provvisoriamente

La programmazione 2016/2018 alla luce delle norme sul pareggio di bilancio

La disciplina recata dalla Legge n. 243/12 La traduzione normativa del concetto di “pareggio di bilancio” è rintracciata per la