Debiti P.A.: è possibile richiedere l’anticipazione di liquidità alla Cassa Depositi e Prestiti

Debiti P.A.: è possibile richiedere l’anticipazione di liquidità alla Cassa Depositi e Prestiti

Con la Nota pubblicata il 23 giugno 2021 sul proprio sito istituzionale, Ifel ha fornito chiarimenti in merito alle anticipazioni di liquidità che gli Enti territoriali, in virtù dell’art. 21 del Dl. n. 73/2021 (cd. Sostegni-bis”) pubblicato sulla G.U. n. 123 del 25 maggio 2021, possono chiedere alla Cassa Depositi e Prestiti per il pagamento dei debiti commerciali certi liquidi ed esigibili maturati alla data del 31 dicembre 2020.

La domanda di anticipazione di liquidità con Deliberazione della Giunta può essere presentata a partire dal 14 giugno 2021 e fino al 7 luglio 2021. 

In questo modo, gli Enti potranno ridurre i debiti pregressi e destinare tutta la liquidità “corrente” al pagamento dei debiti di nuova formazione. Le anticipazioni di liquidità sono richieste a valere sulle risorse della prima Sezione del “Fondo di liquidità per il pagamento dei debiti commerciali degli Enti territoriali” istituito ai sensi dell’art. 115 del Dl. n. 34/2020 e al quale è assegnata una dotazione di Euro 1 miliardo per l’anno 2021.

Per restituire le anticipazioni, è previsto un Piano di ammortamento al massimo di durata trentennale con tasso di interesse allo 0,20%.

Le modalità per richiedere l’anticipazione di liquidità sono 2: compilare la domanda all’interno della “Piattaforma dei crediti commerciali” attraverso la funzione accessibile dal menu del sito o presentare la richiesta alla Cassa attraverso l’Area riservata del sito web


Related Articles

“Pnrr”: in arrivo nuovi Professionisti per le Amministrazioni del Mezzogiorno

Come si apprende da una Nota pubblicata il 10 maggio 2022 sul sito del Ministero del Sud e della Coesione

Mutui Enti Locali: la Corte Piemonte “boccia” la copertura delle spese correnti con risparmi dati da rinegoziazione

Nella Delibera n. 190 del 26 settembre 2014 della Corte dei conti Piemonte, un Commissario straordinario di una Provincia chiede

“Pon Infrastrutture e Reti 2014-2020”: investimenti per 1,8 miliardi nel Mezzogiorno

Un totale di 1,84 miliardi di Euro, finanziati per il 75% con fondi Fesr e il 25% con il “Fondo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.