Giudice ordinario: opposizione al provvedimento di sgombero di un immobile comunale

Giudice ordinario: opposizione al provvedimento di sgombero di un immobile comunale

Nell’Ordinanza n. 9683 del 5 aprile 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in tema di edilizia residenziale pubblica, la controversia introdotta da chi si opponga ad un provvedimento dell’Amministrazione comunale di rilascio di immobili ad uso abitativo ritenuti occupati senza titolo rientra nella giurisdizione del Giudice ordinario, essendo contestato il diritto di agire esecutivamente e configurandosi l’ordine di rilascio come un atto imposto dalla legge e non come esercizio di un potere discrezionale dell’Amministrazione, la cui concreta applicazione richieda, di volta in volta, una valutazione del pubblico interesse.

Tale principio deve essere sostenuto anche qualora sia dedotta l’illegittimità di provvedimenti amministrativi (diffida a rilasciare l’alloggio e successivo ordine di sgombero), dei quali è eventualmente possibile la disapplicazione da parte del Giudice, chiamato a statuire sull’esistenza delle condizioni richieste dalla legge per dare corso forzato al rilascio del bene.


Related Articles

Contratti pubblici: nuovo Regolamento Anac per la vigilanza collaborativa

Come si apprende da una Comunicazione pubblicata sul sito dell’Anac, da sabato 16 aprile 2022, dopo la pubblicazione sulla G.U.

Avvocati dipendenti degli Enti pubblici: non può essere imposto l’obbligo di costituire una Associazione temporanea di scopo

Nella Sentenza n. 3057 del 22 dicembre 2016 del Tar Sicilia, la controversia in esame ha ad oggetto la Delibera

Controversie su prestazioni del Servizio sanitario: rientrano nella giurisdizione ordinaria

Nella Sentenza n. 16067 del 2 agosto 2016 della Corte di Cassazione, 2 eredi di un familiare deceduto avevano convenuto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.