Rappresentanza Ente Locale: può stare in giudizio mediante il Dirigente dell’Ufficio “Tributi” o relativa P.O.

Rappresentanza Ente Locale: può stare in giudizio mediante il Dirigente dell’Ufficio “Tributi” o relativa P.O.

Nella Sentenza n. 8532 del 27 marzo 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che l’Ente Locale può stare in giudizio anche mediante il Dirigente dell’Ufficio “Tributi”, o, in mancanza di tale figura dirigenziale, mediante il titolare della Posizione Organizzativa comprendente l’Ufficio “Tributi”. Ai fini della rappresentanza in giudizio del Comune, l’autorizzazione alla lite non costituisce più atto necessario ai fini della proposizione o della resistenza all’azione, laddove lo Statuto comunale, o anche i Regolamenti, nei limiti in cui ad essi espressamente rinvii lo stesso Statuto, possono affidarla ai Dirigenti, nell’ambito dei rispettivi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Edilizia: entro il 16 febbraio i Comuni devono adottare i Moduli unici semplificati

Entro il 16 febbraio 2015 i Comuni dovranno adeguare i propri Moduli per la “Comunicazione di inizio lavori” (“Cil”), la

“Legge di bilancio 2020-2022”: affidamento della riscossione dei Tributi locali

Nella Sentenza n. 957 del 2 marzo 2020 del Tar Campania, la questione controversa in esame riguarda la “Legge di

“Covid-19”: il quadro delle restrizioni applicabili tra il 7 e il 15 gennaio 2021

E’ stato approvato, nel corso del Consiglio dei Ministri n. 88 del 5 gennaio 2021, il testo del discusso Decreto-legge

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.