Rendita catastale e Procedura “Docfa”

Rendita catastale e Procedura “Docfa”

Nell’Ordinanza n. 12005 del 19 giugno 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in materia di classamento di immobili, se l’attribuzione della rendita catastale avviene a seguito di Procedura “Docfa”, l’obbligo di motivazione del relativo avviso è soddisfatto con la mera indicazione dei dati oggettivi e della classe attribuita, quando gli elementi di fatto indicati dal contribuente non siano disattesi dall’Ufficio e l’eventuale differenza tra la rendita proposta e quella attribuita derivi da una diversa valutazione tecnica riguardante il valore economico dei beni.


Related Articles

Tosap: tassabile il camminamento chiuso abitabile che collega 2 abitazioni

Corte di Cassazione, Sentenza n. 28339 del 5 novembre 2019 Nella fattispecie in esame, la questione riguarda il pagamento della

Aliquote Imu: anche per il Tar sono illegittime se deliberate dopo la scadenza fissata per l’approvazione del bilancio di previsione

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha impugnato una Deliberazione con la quale un Consiglio comunale ha determinato – nell’agosto

Tari: la quota fissa non deve essere cancellata dallo smaltimento autonomo dei rifiuti

Nella Sentenza n. 600 del 15 maggio 2017, il Tar Torino si esprime sul caso di una Società che conduce

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.