Rendita catastale e Procedura “Docfa”

Rendita catastale e Procedura “Docfa”

Nell’Ordinanza n. 12005 del 19 giugno 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in materia di classamento di immobili, se l’attribuzione della rendita catastale avviene a seguito di Procedura “Docfa”, l’obbligo di motivazione del relativo avviso è soddisfatto con la mera indicazione dei dati oggettivi e della classe attribuita, quando gli elementi di fatto indicati dal contribuente non siano disattesi dall’Ufficio e l’eventuale differenza tra la rendita proposta e quella attribuita derivi da una diversa valutazione tecnica riguardante il valore economico dei beni.


Related Articles

Processo tributario: le agevolazioni Ici per abitazione principale spettano all’unita immobiliare solo se rappresenta dimora abituale della famiglia

Nella Sentenza n. 746/66/15 del 3 marzo 2015 della Ctr Lombardia, un contribuente ricorre avverso gli avvisi di accertamento emessi

Imposta di registro: individuazione dell’abitazione di lusso per l’applicazione delle agevolazioni “prima casa”

Nella Ordinanza n. 8148 del 23 marzo 2021 della Corte di Cassazione, ad una contribuente veniva negata l’agevolazione fiscale per

Processo tributario: le parti possono depositare nuovi documenti a dispetto dell’irritualità della loro produzione in primo grado

  La Corte di Cassazione, nella Sentenza n. 12783 del 19 giugno 2015, afferma che il termine previsto dall’art. 32

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.