Rimborsi fiscali 2014-2015: l’Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti

Rimborsi fiscali 2014-2015: l’Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti

Diffidare dalle mail con comunicazioni relative a rimborsi fiscali, apparentemente provenienti dall’indirizzo “Agenzia delle Entrate”: si tratta di un tentativo di truffa. A mettere in guardia i contribuenti contro l’ennesimo tentativo di raggiro telematico è proprio l’Amministrazione finanziaria che ha ricevuto segnalazioni in merito ad alcune mail con oggetto “Rimborso fiscale per 2014-2015”, attraverso le quali dei malintenzionati tentano di carpire i dati delle carte di credito dei contribuenti.

L’Agenzia delle Entrate – si legge in una Nota datata 13 agosto 2015 – informa di essere del tutto estranea a questi messaggi e raccomanda, a chiunque dovesse riceverli, di non dare seguito al loro contenuto. Si tratta, infatti, di un tentativo di phishing, una truffa informatica attuata con lo scopo di ottenere illecitamente i dati personali dei cittadini. Ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate non richiede mai informazioni sulle carte di credito e non invia comunicazioni via e-mail relative ai rimborsi. Sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it, nella Sezione ‘Home > Cosa devi fare > Richiedere > Rimborsi’, si possono consultare le corrette modalità per ricevere un rimborso fiscale”.


Related Articles

Bilancio: al via l’Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli Enti Locali

 Con il Decreto interministeriale 7 luglio 2015 – la cui diffusione sul sito della Direzione centrale della Finanza locale è

“Anticorruzione”: anche i Consorzi di bonifica sono tenuti al rispetto degli obblighi della Legge n. 190/12

Tra gli Enti tenuti al rispetto delle disposizioni e degli obblighi dettati dalla Legge n. 190/2012 (“Legge Anticorruzione”) e dei

“Pnrr”: pubblicati in G.U. i Decreti per “Repubblica digitale”

Sulla G.U. n. 126 del 31 maggio 2022 sono stati pubblicati i Decreti del Dipartimento della Trasformazione digitale per gli