Società pubbliche: sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato, si torna alle ordinarie modalità pre-Elenco Anpal

Società pubbliche: sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato, si torna alle ordinarie modalità pre-Elenco Anpal

E’ decaduto il 30 giugno 2018 l’obbligo per le Società a controllo pubblico di procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato attingendo all’Elenco del personale eccedente istituito in applicazione dell’art. 25 del Dlgs. n. 175/16 (“Testo unico delle Società a partecipazione pubblica” – “Tusp”).

A ricordarlo è stata l’Anci con una Nota pubblicata il 2 luglio 2018 sul proprio sito istituzionale.

La scadenza del 30 giugno 2018, ribadita anche dall’art. 4 del Decreto 9 novembre 2017, attuativo delle succitate disposizioni del “Tusp” in materia di personale delle Società a partecipazione pubblica, chiude quindi la fase transitoria.

A partire dal 1° luglio 2018, le Società a controllo pubblico, fermo restando le norme in materia di assunzioni di personale, fra cui l’art. 19 del Dlgs. n. 175/16, non sono più obbligate ad assumere dipendenti a tempo indeterminato attingendo dal citato Elenco.


Related Articles

“Decreto Semplificazione”: le novità in tema di debiti P.A., appalti e digitalizzazione

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 290 del 15 dicembre 2018, il Dl. n. 135 del 14 dicembre 2018, rubricato

Scontro istituzionale su “Bando periferie”: Anci, “Sarà battaglia in Tribunale”

“Per recuperare il miliardo e seicento milioni sottratto ai Comuni con il ‘Milleproroghe’ e non ripristinato, nonostante le promesse, faremo

Iva: entro il 29 dicembre il versamento dell’acconto per l’anno 2014

Entro il prossimo 29 dicembre (visto che la scadenza del 27 cade di sabato) è necessario procedere, per gli Enti

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.