Società pubbliche: sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato, si torna alle ordinarie modalità pre-Elenco Anpal

Società pubbliche: sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato, si torna alle ordinarie modalità pre-Elenco Anpal

E’ decaduto il 30 giugno 2018 l’obbligo per le Società a controllo pubblico di procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato attingendo all’Elenco del personale eccedente istituito in applicazione dell’art. 25 del Dlgs. n. 175/16 (“Testo unico delle Società a partecipazione pubblica” – “Tusp”).

A ricordarlo è stata l’Anci con una Nota pubblicata il 2 luglio 2018 sul proprio sito istituzionale.

La scadenza del 30 giugno 2018, ribadita anche dall’art. 4 del Decreto 9 novembre 2017, attuativo delle succitate disposizioni del “Tusp” in materia di personale delle Società a partecipazione pubblica, chiude quindi la fase transitoria.

A partire dal 1° luglio 2018, le Società a controllo pubblico, fermo restando le norme in materia di assunzioni di personale, fra cui l’art. 19 del Dlgs. n. 175/16, non sono più obbligate ad assumere dipendenti a tempo indeterminato attingendo dal citato Elenco.


Related Articles

Debiti fuori bilancio: illegittimo il silenzio-rifiuto di un Comune

Nella Sentenza n. 14322 del 21 dicembre 2015 del Tar Lazio, è stato impugnato il silenzio illegittimamente serbato da un

Bilanci di previsione 2018: aggiornato il “Prospetto verifica del rispetto degli equilibri dei vincoli finanza pubblica”

Con una Nota pubblicata i giorni scorsi sul proprio sito istituzionale, la Ragioneria generale dello Stato ha informato che, in

Segretario comunale: può svolgere mansioni dirigenziali solo in circostanze eccezionali e previa specifica attribuzione di funzioni

Nella Sentenza n. 466 del 20 luglio 2017 del Tar Umbria, la questione controversa in esame ha ad oggetto lo

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.