Società pubbliche: sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato, si torna alle ordinarie modalità pre-Elenco Anpal

Società pubbliche: sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato, si torna alle ordinarie modalità pre-Elenco Anpal

E’ decaduto il 30 giugno 2018 l’obbligo per le Società a controllo pubblico di procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato attingendo all’Elenco del personale eccedente istituito in applicazione dell’art. 25 del Dlgs. n. 175/16 (“Testo unico delle Società a partecipazione pubblica” – “Tusp”).

A ricordarlo è stata l’Anci con una Nota pubblicata il 2 luglio 2018 sul proprio sito istituzionale.

La scadenza del 30 giugno 2018, ribadita anche dall’art. 4 del Decreto 9 novembre 2017, attuativo delle succitate disposizioni del “Tusp” in materia di personale delle Società a partecipazione pubblica, chiude quindi la fase transitoria.

A partire dal 1° luglio 2018, le Società a controllo pubblico, fermo restando le norme in materia di assunzioni di personale, fra cui l’art. 19 del Dlgs. n. 175/16, non sono più obbligate ad assumere dipendenti a tempo indeterminato attingendo dal citato Elenco.


Related Articles

Bilancio Enti Locali: dove rilevare una somma incassata come “escussione fideiussione” a seguito di mancato pagamento di canoni concessori?

Il quesito: “Il ns. Comune deve incassare una somma da una Banca come ‘escussione fideiussione’. A monte il contratto con

“Piano di riequilibrio finanziario”: applicazione dell’art. 1, comma 714–bis, della Legge n. 208/15

Nella Delibera n. 9 del 12 aprile 2017 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione è chiamata a pronunciarsi sulla

Anticorruzione: Anac sanziona il mancato esame delle segnalazioni dei “whistleblower”

Con Delibera 30 ottobre 2018, n. 1033, pubblicata sulla G.U. n. 269 del 19 novembre 2018, e che entrerà in

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.