Spese irregolari e debito fuori bilancio

Spese irregolari e debito fuori bilancio

Nella Sentenza n. 26985 del 26 novembre 2020, la Corte di Cassazione è stata chiamata a chiarire se il terzo fornitore possa ricorrere ad una azione di indebito arricchimento nei confronti dell’Ente Locale nel caso in cui si siano verificati acquisti irregolari da parte della Pubblica Amministrazione locale.

La Suprema Corte ha sancito che, in materia di assunzione di obbligazioni da parte degli Enti Locali, laddove le obbligazioni siano state assunte senza un previo contratto e senza l’osservanza dei controlli contabili relativi, al di fuori delle norme c.d. “ad evidenza pubblica”, insorge un rapporto obbligatorio direttamente tra chi abbia fornito la prestazione e l’Amministratore o il Funzionario inadempiente che l’abbia consentita. Pertanto, non è ammissibile l’azione di ingiustificato arricchimento nei confronti dell’Ente Locale, il quale può riconoscere a posteriori, a norma dell’art. 194 del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel), e nei limiti dell’utilità dell’arricchimento puntualmente dedotto e dimostrato, il debito fuori bilancio. In particolare, i Giudici di legittimità precisano che il fondamento del debito fuori bilancio è quindi pur sempre il rapporto negoziale tra l’Amministratore o il Funzionario e i privati contraenti, ai fini della controprestazione e per ogni altro effetto di legge. 


Related Articles

Ddl. per l’assistenza sanitaria ai senzatetto: l’Anci chiede un sostegno finanziario perché sia sostenibile per i Comuni 

Il Segretario generale dell’Anci, Veronica Nicotra, chiamata a riferire nel corso di un’Audizione in Senato sul Ddl. per l’assistenza sanitaria

Esenzione dei diritti di segreteria: riguarda i soli acquisti di beni e servizi conclusi con strumenti informatici

Nella Delibera n. 275 dell’11 settembre 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco chiede se la disapplicazione dal pagamento

Catasto: competenza attivazione revisione del classamento catastale

  Nella Sentenza n. 21176 del 19 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, 2 contribuenti hanno impugnato un accertamento sulla

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.