Imu: emanato il Decreto con le risorse volte a compensare il mancato gettito conseguente alle esenzioni sulla “prima casa”

Con il Comunicato 27 giugno 2014, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto il testo del Decreto, in attesa di pubblicazione in G.U., emanato dal Ministero dell’Interno di concerto con il Mef, con il quale è stata definita l’attribuzione di un contributo (pari complessivamente ad Euro 75.706.718,47) volto a garantire, ai Comuni delle Regioni a statuto ordinario e quelli siciliani e sardi, a partire dall’anno 2014, il rimborso del minor gettito derivato dalle esenzioni Imu introdotte dall’art. 2, del Dl. n. 102/13.
Per i Comuni del Friuli Venezia Giulia e quelli della Valle d’Aosta e delle Province autonome di Trento e Bolzano, il Provvedimento prevede, per le stesse finalità, minori accantonamenti per un totale di Euro 3.393.281,53, a valere sulle quote di compartecipazione ai tributi erariali.
La Direzione centrale della Finanza locale provvederà ad effettuare nei prossimi giorni i relativi accreditamenti a favore delle Amministrazioni comunali delle singole quote spettanti, riferiti all’esercizio finanziario in corso.
Il Provvedimento è stato inviato alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica per la prevista pubblicazione.
Le somme destinate a ciascun Comune sono elencate negli Allegati “A” e “B” del Decreto e calcolate sulla base delle stime di gettito Imu 2013 elaborate dal Mef – Dipartimento delle Finanze.


Tags assigned to this article:
Imutrasferimenti

Related Articles

Imu: soggettività passiva in caso di contratto di leasing

Nell’Ordinanza n. 1200 del 21 gennaio 2021 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la individuazione del soggetto passivo

Variazione valore terreno: per motivarlo non basta il richiamo della Delibera comunale sui valori medi

Nella Sentenza n. 5426/64/14 della Ctr Lombardia, i Giudici hanno rigettato l’appello proposto dall’Ente comunale in una controversia riguardante alcuni

Ici: trattamento delle pertinenze

Nell’Ordinanza n. 10232 del 27 aprile 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno chiarito quali sono i

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.