“Codice della Crisi”: strumenti di allerta e responsabilità degli Amministratori a seguito degli emendamenti introdotti dal Dlgs. n. 147/2020

“Codice della Crisi”: strumenti di allerta e responsabilità degli Amministratori a seguito degli emendamenti introdotti dal Dlgs. n. 147/2020

Premesse

Come noto, con il c.d. “Decreto Liquidità” (Dl. n. 23/2020), il Legislatore ha differito al 1° settembre 2021 (da agosto 2020) l’entrata in vigore del “Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza” (“CCII”), introdotto dalla Legge-delega n. 155/2017, poi attuata dal Dlgs. n. 14 del 12 gennaio 2019. L’obiettivo prefissato dell’art. 5 del “Decreto Liquidità” è, sia quello da un lato di poter continuare ad utilizzare uno strumento normativo conosciuto e collaudato, qual è l’attuale “Legge Fallimentare”, per affrontare le conseguenze del “Coronavirus” sulle Imprese, dall’altro quello

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Ddl. Sicurezza”: Alfano, “più poteri agli Enti Locali e alle forze di Polizia”

Maggiore potere agli Enti Locali ed alle Forze di Polizia e rivalutazione del potere di ordinanza ai Sindaci: queste le

“Piano nazionale scuola digitale”: stanziato un miliardo di Euro per migliorare gli strumenti informatici a disposizione degli studenti

Si chiama “Piano nazionale scuola digitale” il nuovo progetto presentato il 27 ottobre 2015 dal Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini e,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.