Accertamento fiscale: nullo se il Funzionario che ha redatto l’atto risulta privo della delega specifica da parte del Dirigente competente

Accertamento fiscale: nullo se il Funzionario che ha redatto l’atto risulta privo della delega specifica da parte del Dirigente competente

Nell’Ordinanza n. 17196 del 12 luglio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che nell’accertamento tributario la delega di firma o di funzioni di cui all’art. 42 del Dpr. n. 600/73 deve necessariamente indicare il nominativo del delegato, pena la sua nullità, che determina a sua volta quella dell’atto impositivo. Quindi, non può consistere in un ordine di servizio in bianco, che si limiti ad indicare la sola qualifica professionale del delegato senza consentire al contribuente di verificare agevolmente la ricorrenza dei poteri in capo al sottoscrittore.


Related Articles

Tari: chiarimenti dal Mef sulla corretta modalità di calcolo della parte variabile

Con la Circolare n. 1/DF del 20 novembre 2017 il Mef fornisce chiarimenti in ordine al calcolo della parte variabile

Riscossione: illegittimità degli avvisi non sottoscritto o sottoscritto sulla base di una “delega in bianco”

In materia di sottoscrizione degli avvisi di accertamento, la Suprema Corte ha emanato la Sentenza 9 novembre 2015, n. 22803,

Tributi locali: Mef e Ifel stimano la capacità fiscale dei Comuni

E’ stato diffuso, in data 3 novembre 204 sul sito del Mef – Dipartimento delle Finanze, il risultato di uno