Acquisti beni e servizi P.A.: aggiornati i prezzi di riferimento per le forniture di carta

Acquisti beni e servizi P.A.: aggiornati i prezzi di riferimento per le forniture di carta

L’Autorità nazionale Anticorruzione ha pubblicato l’8 ottobre 2018 sul proprio sito istituzionale la Delibera n. 839 del 2 ottobre 2018, che aggiorna i prezzi di riferimento della carta in risme precedentemente fissati da un analogo Provvedimento n. 975 del 27 settembre 2017.

Ricordiamo che quelli per la fornitura di carta sono stati i primi prezzi di riferimento approvati dall’Authority in applicazione del Dl. n. 66/14, convertito con Legge n. 89/2014, che non siano non afferenti all’ambito sanitario e interessino quindi anche gli Enti Locali.

I prezzi fanno riferimento alle tipologie di carta più frequentemente acquistate dalle P.A., vale a dire:

  • carta formato “A4” in risme da 500 fogli grammatura da 80 a 84 g/mq. in scatole da 5 risme;
  • carta formato “A3” in risme da 500 fogli grammatura da 80 a 84 g/mq. in scatole da 5 risme.

I nuovi importi di riferimento, approvati dal Consiglio dell’Autorità nel corso dell’Adunanza del 27 settembre 2017, sono superiodi del 3,215% rispetto a quelli dello scorso anno.

Ricordiamo che questi parametri sono utilizzati per la programmazione dell’attività contrattuale della P.A e costituiscono il prezzo massimo di aggiudicazione, anche per le procedure di gara aggiudicate all’offerta più vantaggiosa, in tutti i casi in cui non è presente una Convenzione stipulata ai sensi dell’art. 26, comma 1, della Legge n. 488/99, in ambito nazionale ovvero nell’ambito territoriale di riferimento. I contratti stipulati in violazione di tale prezzo massimo sono pertanto nulli.


Related Articles

“Pnrr”: annunciati gli Investimenti in ogni Zes, per un totale di 630 milioni di Euro

Il Ministero del Sud e della Coesione territoriale ha annunciato che, nell’ambito del “Pnrr”, sono stati destinati Euro 630 milioni

Inps – “Gestione dipendenti pubblici”: accesso consentito anche agli intermediari abilitati

L’Inps, con il Messaggio n. 3357 del 17 settembre 2019, estende la possibilità di chiedere le abilitazioni ai servizi indicati

Tari: istituiti i codici tributo del Tefa per il versamento tramite Modelli “F24”

È stata pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate la Risoluzione 18 gennaio 2021 n. 5/E rubricata “istituzione dei

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.